Archive

Posts Tagged ‘vercelli città di eventi’

il commento di michele catalano

maggio 26, 2017 Lascia un commento

da sin.Gariglio,Pensotti,Albeltaro,Bonadonna,Ferragatta,Elisa Treccani,Torres,Luisa Carpo,Miressi,Givogre.

+

L’orario della mostra è in basso…

Presso il Seminario Arcivescovile di Vercelli l’associazione Artistica “Futur’arte” presenta “Arte ed emozioni”, una mostra collettiva di pittura con una quarantina di opere di dieci artisti vercellesi.

In mostra dipinti di Albeltaro, Bonadonna, Carpo, Ferragatta, Givogre, Gariglio, Miressi, Pellegrini, Torres e Treccani.

Una “location” di grande bellezza e interesse storico come solo il salone del Seminario Arcivescovile di Vercelli affacciato sullo splendido porticato dello Juvarra può offrire e un numeroso pubblico di appassionati ed estimatori con Monsignor Giuseppe Cavallone e l’assessore Daniela Mortara in rappresentanza rispettivamente della Curia e dell’Amministrazione Comunale, hanno salutato il debutto dell’associazione artistica “FUTUR’ARTE” con una interessante mostra collettiva di pittura che presenta, riunite sotto l’accattivante titolo di “Arte ed emozioni”, una quarantina di opere di dieci artisti vercellesi, alcuni già affermati, altri meno noti ma di sicuro talento e animati dall’ambizione di farsi conoscere e apprezzare nel panorama artistico cittadino.

L’Associazione “Futur’arte” nasce il 16 ottobre 2016 ed è formata da cultori ed amatori dell’Arte con la finalità di curare con ogni mezzo possibile la diffusione dell’amore verso l’Arte nelle sue varie manifestazioni – ha spiegato Franco Ferragatta, presidente del sodalizio – per aiutare e incoraggiare i giovani artisti, letterati e studiosi, organizzare conferenze e convegni, allestire esposizioni artistiche e promuovere visite guidate e pubblicazioni di interesse culturale, specialmente in ambito cittadino”.

Pier Luigi Pensotti, presidente dell’Associazione Amici dei Musei, nel suo intervento, ha voluto ricordare le origini dell’associazione, nata come nella migliore tradizione degli artisti “bohemiennes” parigini, tra i tavolini del caffè “Bistrò” – che ospita in permanenza le opere dei soci – e che in breve si è meritata l’interesse e l’apprezzamento degli appassionati.

E sono proprio le emozioni che l’arte è in grado di suscitare il filo conduttore della mostra che accompagna lo spettatore in un percorso ideale di stili e tecniche diverse adottate dagli artisti alla ricerca di un modulo espressivo originale e personale:

Roberto Albeltaro racconta con cromatismi intensi paesaggi straordinari e poetici che nascono dall’infinito confronto tra cielo, terra e acqua, analizzando, con lo sguardo stupefatto di un contadino, un mondo rurale che si sta perdendo.

Valerio Bonadonna presenta opere astratte, immediate, libere e spontanee, con una pittura fatta con spruzzi, macchie, sgocciolature di colore. I segni che ne conseguono configurano un’immagine caotica, un intreccio irrazionale ed informale di colori e linee, frutto di una gestualità che vuole portare in superficie le motivazioni nascoste dell’inconscio.

Luisa Carpo riesce a cogliere con fine sensibilità paesaggi intesi come luogo ideale della mente e del cuore, che diventano scenari per composizioni idealizzate, dove convivono magicamente realtà e fantasia. I soggetti floreali sono trasposti sulla tela con viva espressività e con gusto scenografico in una sapiente orchestrazione di forme, prospettive, colori, luci ed ombre che rivelano l’amorosa partecipazione emozionale con cui l`artista li percepisce.

Franco Ferragatta, fondatore di Futur’arte, ama definirsi un “naif moderno” e si cimenta nella pittura con l’entusiasmo e il disincanto di un fanciullo. Trae ispirazione e spunto dai luoghi della memoria e dalle emozioni più intime che riaffiorano sulla tela con uno stile sempre teso alla sperimentazione, liberato da ogni pastoia prospettica e formale, essenziale, quasi ingenuo ma capace di esprimere uno stato d’animo seguendo l’incontrollabile impulso del profondo.

Giacomo Givogre, artista affermato ma non appagato, trova nella rilettura del paesaggio e nel trionfo della natura sempre nuovi spunti creativi e affida al vigore della spatola e alla forza espressiva del colore il compito di raccontarci il trasporto emozionale che può suscitare un prato fiorito o la furia della risacca sugli scogli .

Paolo Lello Gariglio, riprende gli ovali rinascimentali e li trasforma in un fantastico occhio spalancato su soggetti mitologici e composizioni simboliche più vicini al sogno che alla realtà. Opere intrise di un surrealismo ironico e visionario che realizzano l’incantesimo di rendere l’arte nella sua sostanza emotiva.

Antonio Miressi, seppur giovanissimo nei suoi soggetti ispirati alla natura e al paesaggio, riesce a cogliere aspetti evocativi come il fluire delle stagioni o il viaggio verso l’ignoto, interpretando al meglio la tecnica sviluppatasi in Francia alla fine del 1870 del puntinismo, cioè della stesura per piccoli colpi di pennello accostando i colori complementari col risultato di una intensa luminosità che colpisce e sorprende l’osservatore.

Alessia Pellegrini, anch’essa poco più che diciottenne, sviluppa un linguaggio autonomo, inventando ed elaborando con straordinaria fantasia temi di misteriosa magia poetica, visioni surreali caratterizzate per l’ordine e la chiarezza compositiva, realizzando opere che possiamo paragonare a ideali palcoscenici, su cui sono allestite rappresentazioni ambigue e paradossali.

Gian Paolo Torres dopo una lunga e attenta ricerca di tematiche e sperimentazioni delle varie tecniche, approda ad un linguaggio artistico più simbolico e informale. In questa occasione presenta dei ritratti caratterizzati dalla sottile indagine psicologica dei soggetti, che trova nella magia della scomposizione e ricomposizione di impronta cubista il mezzo per esprimersi al meglio.

Elvira Treccani propone soggetti diversi, immagini simboliche e intense, che esprimono forza e movimento, sensibilità e profondità. Caratteristiche che identificano il suo modulo artistico e caricano di un felice gioco espressivo ogni sperimentazione ed ogni passaggio: di luce, di colore, di segno, di forma.

VC – 26/05/2017 M.C.

L’associazione Culturale “FUTUR’ARTE” presenta la Mostra Collettiva di Pittura “Arte ed Emozioni” –

Presso la Sala S.Carlo del Seminario Arcivescovile di Vercelli

Dal 25 maggio al 4 giugno 2017

Orari: Lunedì – Venerdì 16,30 – 19,00

Sabato e Domenica dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 16,30 alle 19,00

Michele Catalano

https://futurarte.jimdo.com/

evento artistico in seminario

maggio 22, 2017 Lascia un commento

il Seminario arcivescovile di Vercelli dove si terrà l’evento organizzato da Futur’arte.

Per maggiori dettagli…rivolgersi al sito:

https://futurarte.jimdo.com/

vercelli in festa

aprile 11, 2017 Lascia un commento

Gianluca Mercadante a sin nella ns foto alla libreria Mondadori domenica passata.

+

Gli appassionati di fumetti invadono il centro di Vercelli

Un “Comic-Con” di successo con disegnatori di grido come il “papà” di Diabolik, Enzo Facciolo
STEFANO FONSATO
VERCELLI 10-04-2017

Vercelli capitale dei fumetti, Vercelli e il suo Comic-Con.

E’ stato un successo la quinta edizione di «Vercelli tra le nuvole», promossa dal Comune, in collaborazione con l’Università Popolare e l’associazione culturale Creative Comics dal 2 al 9 aprile.

Ma il clou è stato nella giornata conclusiva, quella di ieri (domenica), con la fiera del fumetto, dimostrazioni, divertimento e conferenze, promossi in piazza Cavour e alla poco distante libreria Mondadori, in cui gli autori più famosi appartenenti al gotha del settore, hanno rivelato i segreti delle loro «matite». Senza dimenticare la mostra delle tavole all’ex Diciotto di via Viotti.

 

 

Matite che hanno tratteggiato anche i volti, le caricature degli avventure negli stand sotto la statua di Camillo Benso, in cui sedevano gente tra gli altri i disegnatori di Walt Disney Italia.

Tantissimi applausi anche per lo storico «papà» dei tratti di Diabolik Enzo Facciolo, accompagnato dal suo erede Riccardo Nunziati, presentati da Gianluca Mercadante, moderatore per l’occasione.

Curiosità anche per due firme storiche di Dylan Dog, lo sceneggiatore Claudio Chiaverotti e il disegnatore Giampiero Casertano. Il tutto, nel pomeriggio, tra una gara e l’altra di Cosplay, con i bellissimi costumi dei fumetti più celebri e non.

http://www.lastampa.it/2017/04/10/edizioni/vercelli/gli-appassionati-di-fumetti-invadono-il-centro-di-vercelli-jVXwB3StSWZQocSpmVX7bJ/pagina.html

eventi cittadini

gennaio 18, 2017 Lascia un commento

20 gennaio – Dialoghi sulla mia città al Teatro Civico.

“Dialoghi sulla città”

E’ il titolo dello spettacolo che si terrà al Teatro Civico di Vercelli venerdì 20 gennaio alle ore 21,00. L’evento avrà uno scopo benefico: raccogliere fondi per aiutare il comune di Norcia, recentemente colpito dal sisma del centro Italia. Durante la serata verrà presentato il trailer del video promozionale della Città di Vercelli che è in fase di realizzazione e che “farà vedere la nostra città da insolite angolazioni. Presentano per noi la serata (che ricordiamo sarà ad ingresso libero) ed il progetto (che si svilupperà per un intero anno) Alex Zarino, regista, e Andrea Vecco, coordinatore.
 

+++

Titolo Visite
20 gennaio – Dialoghi sulla mia città al Teatro Civico. 8
Fino al 20 marzo – Concorso di disegno per bambini e ragazzi organizzato dal Museo Archeologico 31
20 e 21 gennaio – Terzo Spettacolo stagione 2016/2017 “Disconessi” 52
22 gennaio – Apertura cimitero israelitico 34
28 gennaio – Sfilata delle maschere e consegna delle chiavi 107
Fino al 29 gennaio 2017 – Pattinaggio su ghiaccio 725
Fino al 25 marzo 2017 – Passeggiando tra Sacro e Profano. 821

http://www.comune.vercelli.it/cms/it/eventi-e-spettacoli/index.php?Itemid=2

evento musicale ed altri,vercelli

dicembre 13, 2016 Lascia un commento

Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.

(Mark Twain)

DSC06161teatro civico

Il nostro Teatro Civico in foto di archivio

17 dicembre – Viotti Festival “Concerto di Filippo Gamba”

Sabato 17 dicembre 2016
Teatro Civico, Vercelli, ore 21.00

Concerto in abbonamento

L’integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven – parte II

Filippo Gamba pianoforte

Programma

Ludwig van Beethoven
Sonata in la maggiore op.2 n.2
Sonata in mi maggiore op.14 n.1
Sonata in re maggiore op.10 n.3
Sonata in do minore op.13 ‘Patetica’

Dopo il debutto ufficiale di novembre, sabato 17 dicembre (ore 21, concerto in abbonamento) al Teatro Civico sarà tempo di un’altra grande prima per questo XIX Viotti Festival: l’onore di inaugurare la prestigiosa Sezione cameristica del cartellone 2016-2017 va infatti a un pianista raffinato e dalla spiccata personalità come Filippo Gamba, il quale prosegue l’esplorazione delle 32 Sonate pianistiche beethoveniane avviata lo scorso anno dalla Camerata Ducale. Un progetto ambizioso, dai contenuti artistici di altissimo livello, ma anche un vero “must musicale” che proietta il dinamico Viotti Festival nel ristretto Olimpo delle rassegne concertistiche europee all’avanguardia per impegno, contenuti e serietà. Serata di grandi contenuti, dunque, quella del Civico, ma anche di grande significato.

E il programma sarà all’altezza delle attese, prevedendo opere in grado come poche altre di emozionare e affascinare sia lo spettatore occasionale, sia il più agguerrito dei melomani. Tutto concentrato su Beethoven, naturalmente, con l’apertura riservata alla seconda Sonata tratta dalla giovanile (1796) raccolta dell’op.2: pubblicata a Vienna e dedicata al nume tutelare Haydn, si sviluppa in una limpida tonalità di la maggiore, il cui carattere estroverso si ricollega all’insigne dedicatario.
Ecco poi la prima delle due Sonate op.14 (1798), che si apre con un amabile Allegro di genuina freschezza melodica e sorgiva spontaneità, cui fa seguito un carezzevole Allegretto imbevuto di charme già quasi schubertiano, e infine l’agile scioltezza di un garbato Rondò.
Importante momento di svolta nell’evoluzione beethoveniana è rappresentato dalle tre Sonate op. 10. Filippo Gamba proporrà la terza, composta da quattro movimenti di inusitata bellezza e vastità. Centro espressivo, il Largo dall’eccezionale afflato, nella fosca tonalità di re minore: uno dei più intensi movimenti lenti della prima stagione beethoveniana.
Infine – ma che finale… – la celeberrima op.13 detta Patetica, dedicata a Carl von Lichnowsky, scritta in un do minore fatalistico e molto Sturm und Drang. Un’opera che rappresenta un vero e proprio punto di non ritorno: pagina di enorme rilevanza storica sotto il profilo linguistico, formale e stilistico, ormai profeticamente proiettata verso l’imminente Romanticismo.

Nel 2000 Filippo Gamba viene premiato da Vladimir Ashkenazy in una luminosa vittoria al Concours Géza Anda di Zurigo, dopo aver ottenuto negli anni precedenti prestigiosi riconoscimenti in concorsi quali Van Cliburn, Rubinstein, Leeds, Bachauer, Beethoven, Bremen e Pozzoli.
Viene quindi invitato dai più importanti festival, dal Ruhr Piano Festival al Next Generation di Dortmund, dalle Settimane Musicali di Stresa ai festival di Lucerna, Oxford, Lockenhaus e Varsavia. Si esibisce a Berlino, Vienna, Parigi, Lione, Amsterdam, Monaco, Atene. Prestigiose sono state, negli anni, le sue apparizioni come solista con orchestre quali i Berliner Sinfoniker, la Wiener Kammerorchester, la Staatskappelle di Weimar, la Camerata Academica Salzburg, l’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e della City of Birmingham, sotto la bacchetta, tra gli altri, di Simon Rattle, James Conlon, Armin Jordan e Vladimir Ashkenazy.
Nato a Verona e diplomato al Conservatorio della sua città nella classe di Renzo Bonizzato, oggi Filippo Gamba è professore alla Musik-Akademie di Basilea e tiene seminari d’interpretazione pianistica per il Festival Musicale di Portogruaro, le Settimane di Blonay, Asolo Musica, Music of Southern Nevada.
Fedele a un’idea intima e cordiale del fare musica, coltiva una speciale predilezione per il repertorio cameristico, collaborando con il violoncellista Enrico Bronzi, la violinista Alexandra Conunova e con gruppi di fama internazionale come il Quartetto Michelangelo, il Quartetto Hugo Wolf, il Quartetto Gringolts e il Quartetto Vanbrugh.
La sua attività discografica è cominciata con l’incisione di due Concerti mozartiani per l’etichetta Labour of Love. Per la stessa casa ha poi inciso tre cd solistici dedicati a Beethoven, Brahms e Mendelssohn. Ha inciso due cd per la Sony, in duo con il violinista giapponese Egijin Niimura, e due cd per Decca con Humoreske&Davidsbuendlertaenze di Schumann e l’integrale delle Bagatelle di Beethoven. Di quest’ultimo, beninteso, Filippo Gamba frequenta da sempre anche il grande repertorio, tanto che dal 2015 è impegnato nell’esecuzione integrale delle 32 Sonate al Teatro Comunale di Vicenza oltre che, naturalmente, a Vercelli per il Viotti Festival.

Il prossimo appuntamento con il Viotti Festival è fissato per sabato 31 dicembre al Teatro Civico (ore 19,30) con il tradizionale e attesissimo Concerto di Capodanno.

Ingresso unico a 10 €

Ritiro biglietti:

Box office Teatro Civico (via Monte di Pietà 15, Vercelli)

Sabato 17 dicembre 2016 dalle ore 17,00 alle ore 19,00, dalle ore 20.00 alle ore 21.00

INFO: biglietteria@viottifestival.itwww.viottifestival.it

tel. 011 75.57.91 dal lunedì al venerdì ore 9.00 | 16.00

+

18 dicembre – NataLeone 2016 – Natale al Museo Leone 20
15 dicembre – Incontri del giovedì – Università della Terza Età 14
Fino al 7 gennaio – Natale in trasferta: laboratori per bambini all’ex 18 41
17 dicembre – Viotti Festival “Concerto di Filippo Gamba” 44
Fino al 8 gennaio – Mostra “Renzo Roncarolo 1916-2016” 135
Fino al 8 gennaio – Concorso “Presepi nel Mondo” 117
Fino al 8 gennaio 2017 – NataLeone 2016 130
Fino al 29 gennaio 2017 – Pattinaggio su ghiaccio 293
Fino al 13 dicembre – Gruppi di Parola 359
Fino al 25 marzo 2017 – Passeggiando tra Sacro e Profano. 496
Fino al 15 gennaio – Mostra “Il Sapere Portatile. Farmacie da viaggio e testi medici “ 611
17 dicembre – Mercatino “Gusto, sapori e arte” 426

dal sito:http://www.comune.vercelli.it/cms/it/eventi-e-spettacoli/index.php?Itemid=2

è natale…avviso di evento

dicembre 6, 2016 Lascia un commento

Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.

(Mark Twain)

bbalpinooo

Egregi,

sono Daniela Fontanesi, vicepreside del Liceo Artistico Ambrogio Alciati di Vercelli.

Vi invio comunicato relativo all’iniziativa che vede il coinvolgimento di allievi e docenti del Liceo Artistico Ambrogio Alciati .

Domani alle ore 10,00 presso la Chiesa di San Bartolomeo a Trino si inaugura  il “PRESEPE SOLIDALE ALPINI 2016” realizzato in collaborazione tra il Liceo Artistico Ambrogio Alciati sede di Trino e Sezione Alpini di Vercelli e Trino, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Trino.
All’interno della Chiesa saranno esposti i disegni dei bambini delle scuole I.C.S Scuola Materna “Walter Ferrarotti” e della Scuola dell’Infanzia Mamma Margherita.
Un grazie alla nostra Dirigente Adriana Barone, al Parroco di Trino Jack Jancosz , un grazie a Sergio Tricerri e a tutti gli splendi alpini e all’Assessore Alessandra Pitarresi.
Questa delicata operazione denominata “E’ Natale… regala un futuro a chi ha perso il proprio passato’” e’ dedicata alle popolazioni terremotate di Norcia e Amatrice.
Quest’anno i nostri allievi, coordinati dai loro docenti hanno pensato ad un presepe dedicato alla fratellanza e alla solidarietà, grazie ad un’operazione di sensibilizzazione culturale , artistica e religiosa, dedicata alla catastrofe sismica che sta toccando il Nostro Paese e, in particolar modo, a coloro che hanno bisogno di speranza e sostegno per continuare a vivere.
All’interno della chiesa ci sarà uno spazio dedicato alla raccolta fondi, in parte già iniziata dal nostro Istituto e dagli alpini .
Poter essere utili ci fa sentire più vicini a chi ha perso tutto.

aa

L’evento sara’ condiviso dagli allievi del Liceo Artistico Ambrogio Alciati sede di Vercelli e da tutto l’Istituto Superiore Lagrangia che, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Vercelli, gli Alpini, la Protezione Civile di Vercelli e l’Amministrazione Comunale di Vercelli, realizzeranno un imponente Presepe che occuperà tutta la chiesa sconsacrata di San Vittore, situata nel centro storico della città, e che sarà inaugurato Venerdì 16 dicembre alle ore 11.00, e ospiterà le macerie di Norcia e i disegni della Scuola di Amatrice. 

Cordiali saluti

Prof.ssa Daniela Fontanesi

Per info

+

evento domenicale,oggi.

novembre 27, 2016 Lascia un commento

Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.

(Mark Twain)

+

27 novembre – “Dance Emotions”

L’Associazione Perdincibacco Aiutiamoci Onlus che fornisce sostegno alle famiglie con figli disabili psico-fisici in Vercelli, il giorno 27 Novembre 2016, alle ore 17.00, presso il Teatro Civico (in Via Monte di Pietà), darà vita ad uno spettacolo gratuito in cui si esibiranno gli allievi della scuola professionale di danza “DanzArte”, guidate dalle insegnanti Annalisa Braghin e Nicoletta Guizzardi, dal titolo DANCE EMOTIONS.

Sempre durante lo spettacolo ci sarà occasione di raccogliere fondi, con un offerta libera all’ingresso per favorire le attività socio-ricreative dell’Associazione, che dal 2012 si occupa di creare momenti e spazio di incontro per le persone disabili adulte, favorendo l’inserimento sociale e prevenendo così l’esclusione; ma non solo sempre durante l’evento si cercherà di coinvolgere la cittadinanza cercando di avvicinare le persone al volontariato e perché no, invitarle a mettersi in gioco proprio con le nostre attività?

Lo spettacolo è stato realizzato con il sostegno del Centro di Servizio CTV – Centro Territoriale per il Volontariato e grazie al prezioso contributo del Comune di Vercelli che, grazie al suo patrocinio, ha reso possibile l’evento.

“Il movimento genera in noi delle emozioni che influiscono sul nostro modo di pensare, e più il movimento è gioioso e più alta sarà la qualità dei pensieri e quindi più facile sarà trovare una soluzione alle difficoltà della vita; allora quando sei in una situazione difficile: Balla!”.

 

Per informazioni: http://www.perdincibacco.it o trovarci su fb

http://www.comune.vercelli.it/cms/it/eventi-e-spettacoli/27-novembre-dance-emotions.html?Itemid=2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: