Archivio

Posts Tagged ‘seno’

“VERGOGNATEVI DEL VOSTRO SENO”

seno-israeliane_980x571

 

L’hashtag #breastiesstrong è diventato virale dopo che un pastore del New Jersey ha accusato le donne che si fanno selfie con il seno in vista di essere insicure, e ha anche aggiunto che dovrebbero vergognarsi. Il pastore Philip Hutchings, dell’Higher Life Christian Centre, ha pubblicato su Facebook un post destinato a scatenare polemica, che si concludeva con un’esortazione a condividere “per salvare vite umane”.

Il pastore ha poi cancellato il suo post in seguito alla risposta controcorrente della donne su twitter: dopo la predica, infatti, c’è stata un’esplosione di “breasties”, i selfie al decollete, appunto.

Ma è quanto è di più bello hanno le donne, no? Bufera… siamo simpatici!

Annunci

MASSAGGIATRICE MAGGIORATA CERCA L’AMORE: “I MIEI SENI NON POSSONO STARE DA SOLI” -FOTO-

kristy-love-02

 

C’è chi si fa aumentare il senso di una o due taglie, chi invece se lo fa ridurre e poi c’è lei, “la massaggiatrice maggiorata” che cerca l’amore, perchè afferma: ” i miei seni non possono restare soli”.

Si chiama Kristy Love, la donna dal seno gigantesco, che sta cercando l’amore. Come lei stessa ha dichiarato alla stampa anglosassone: “E ‘tempo per i miei seni di trovare un uomo. Non possono stare da soli”.
La donna, 36 anni, porta una 48NN di reggiseno e di professione fa la massaggiatrice. Il suo decolletè le dà una mano sul lavoro, ma è ingombrante e pesante da trascinare. All’inizio Kristy era imbarazzata, ma ora che ha capito che la sua taglia può essere utile nella vita di tutti i giorni non vuole negarsi l’amore di un compagno.
Kristy Love riesce a guadagnare anche 1300 dollari al giorno massaggiando i clienti con i suoi seni. Eh già… in questo tempo di crisi, meglio tenersi cari i propri seni…

 

Kristy-Love-Pics-AlabamaU2-11

 

CANCRO AL SENO, ECCO I CINQUE SINTOMI CHE NON VANNO SOTTOVALUTATI

febbraio 17, 2015 Lascia un commento

cancro-seno

 

Il cancro al seno è una delle forme di tumore più comune tra le donne, molto temuta, ma fortunatamente per la quale la medicina ha fatto passi da gigante.
La maggior parte dei casi si manifesta dopo i 40 anni, ma nel caso in cui colpisca persone di età inferiore rischia di essere più aggressivo.
La mortalità per cancro al seno è decisamente diminuita e i medici puntano sempre più sulla prevenzione per questo gli esperti hanno indicato 5 sintomi che possono creare degli allarmi per cui magari è utile farsi visitare, anche se non significa automaticamente che possa essersi sviluppato un cancro. 

1. Prurito, arrossamento e dolore del seno possono essere una spia. Ovviamente tutte le donne sanno che in alcuni periodi del ciclo il seno tende a gonfiarsi e a fare male, ma se si notano dolori sospetti e immotivati, arrossamenti e pruriti insistenti è meglio fare un controllo. 

2. Il mal di schiena anche può essere un allarme. È importante sapere che i tumori a volte si possono sviluppare in profondità all’interno del tessuto del seno del torace e sentito nella spina dorsale o gabbia toracica. 

3. Dolore sotto le ascelle. Anche questa può essere una spia. I linfonodi ascellari potrebbero indicare il cancro al seno allo stesso modo in cui i linfonodi del collo e della gola indicano una influenza. Variazioni nella dimensione e nella consistenza del capezzolo devono accendere un campanello d’allarme. Così come devono suscitare attenzione le secrezioni anomale dal seno.

4.  Un altro aspetto del seno che va tenuto sotto controllo per cotrastare l’eventuale presenza di cancro è l’aureola, se cambia di dimensione e colore è bene rivolgersi a un medico e sottoporsi a un controllo. 

5. La prima forma di cura è la prevenzione, controllare il proprio seno, palparlo regolarmente e non ignorare i piccoli segnali che lancia il nostro corpo sono il primo gesto del volersi bene e curarsi.

TUTTI PAZZI PER BLEONA!

novembre 25, 2014 Lascia un commento

2

 

Obiettivi bollenti agli American Music Awards di Los Angeles. Tutto a causa della sexy cantante Bleona, 35 anni.

La cantante albanese, ma ormai statunitense d’adozione, si è infatti presentata al Nokia Theatre con un lungo vestito a rete trasparente che lasciava davvero poco all’immaginazione: a seno scoperto, con indosso solo un paio di slip, e tacchi da capogiro, ha fatto lavorare parecchio i fotografi.

Beata lei che ha il coraggio di osare! Chissà se Babbo Natale me lo porterà (porterebbe) un “vestito” così…

 

1

3

Il potere ce l’hanno le donne a seno nudo!

agosto 24, 2014 Lascia un commento

seno nudo

Altro che politici e uomini d’affari... il vero potere (di cambiare il mondo) ce l’hanno le donne a seno nudo!

C’è un nuovo hashtag nel mondo del web:#TheToplessTour.

In cosa consiste? Girare il mondo a seni nudi per promuovere e riscoprire il senso di libertà e il contatto con la natura. A raccogliere l’iniziativa sono state 3 studentesse britanniche in vacanza in Norvegia: hanno postato su Instagram una foto in topless, riprese di spalle, davanti al lago Mjosa, accompagnando l’immagine con l’hastag#TheToplessTour.
Il successo è stato immediato, e l’iniziativa è stata accolta da moltissimi utenti, tanto che l’hastag è diventato in pochissimo tempo un vero e proprio canale su Instagram con circa 50.000 contatti.

Ecco le 17 sostanze che provocano il Cancro al Seno

cancro-seno

Una vera e propria guida, che suggerisce alle donne quali derivati chimici più cancerogeni evitare, presenti nella vita quotidiana.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Environmental Health Perspectives e parla di ben 17 sostanze da evitare assolutamente. Nell’elenco compaiono prodotti chimici come gasolio, benzina, tessuti antimacchia, solventi, vernici e derivati di disinfettanti utilizzati nel trattamento dell’acqua potabile.

 “Questa ricerca offre una roadmap per la prevenzione del cancro al seno identificando prodotti chimici a cui le donne sono più spesso esposte e mostra anche come misurare tale esposizione – ha commentato Ruthann Rudel, direttore della ricerca al Silent Spring Institute del Massachusetts, nonchè autore dello studio – queste informazioni indirizzeranno le iniziative volte a ridurre l’esposizione ai prodotti chimici legati al cancro al seno e aiuteranno i ricercatori a studiarne gli effetti sulle donne”.

Lui, 31 anni, lei 91 “abbiamo una vita sessuale attiva”-Video-

MarjorieMcCool

 

Se l’amore non ha età, figuriamoci il sesso…  Kyle Jones, 31 anni, è fidanzato con  Marjorie McCool, 91enne che non ne vuole sapere di invecchiare.

Hanno 60 anni di differenza anagrafica che li separano, eppure dichiarano: “Abbiamo una vita sessuale molto attiva – commenta Kyle Jones – sono stato attratto dal suo seno decadente e dalle sue rughe. Il cervello di ogni persona è diverso: alcuni ragazzi preferiscono le bionde, alcuni le brune. A me piacciono le signore attempate. Non sono un fan della chirurgia estetica.” “Indosso abiti sexy quando siamo a letto – spiega la 91enne MarjorieMcCool – La parte fisica del nostro rapporto è meravigliosa. Non c’è niente di meglio e io mi stupisco di questo”, conclude.

VIDEO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: