Archive

Posts Tagged ‘musica’

giuseppe garavana in progression live,domenica 19 teatro angelini crescentino

Giuseppe Garavana,foto di archivio.

Progression Live

· Organizzato da Giuseppe Garavana

Uno spettacolo basato su un coinvolgente viaggio musicale : dal beat/pop al rock nostrano e d’importazione passando per una via progressive
Ingresso a offerta libera
Il ricavato verrà dato in beneficenza
All’associazione “Artisti”

La band:
Luca Fiorentino – chitarre
Letizia Gatti – violino e voce
Francesco Parolo – tastiere
Manuel Boschetti – basso
Alessandro Ugliotti – batteria
Giuseppe Garavana – chitarra e voce
+

La forza della musica…

dicembre 28, 2015 Lascia un commento

sassofono

Un uomo di 27 anni suona il sassofono mentre subisce un’operazione da sveglio al cervello di 12 ore.

È avvenuto lo scorso ottobre in un ospedale di Malaga, in Spagna, dove Carlos Aguilera era ricoverato per rimuovere un raro tumore celebrale. Il video della performance, ha subito invaso i social network di tutto il mondo.

Carlos ha suonato un pezzo di jazz classico davanti a 16 medici dell’equipe chirurgica per verificare che, nel corso dell’operazione, non venisse danneggiata la sua capacità di suonare. Non è mancato neanche il lieto fine: il ragazzo ha superato il post operatorio e si sta riprendendo. “E’ la migliore esibizione che abbia mai fatto”, ha commentato nel corso di una conferenza stampa organizzata dal Carlos Haya Hospital per parlare dello straordinario evento.

Secondo i media locali, questo è stato il primo caso in Europa di una operazione da sveglio simile. Un evento così è avvenuto non troppo tempo fa negli Stati Uniti, quando toccò al violinista Roger Frisch suonare il suo strumento durante una operazione al cervello. Aguilera, che fa parte dell’orchestra municipale della città spagnola, ha anche aggiunto: “Due mesi fa ero su una barella in un ospedale. Ora è come se fossi nato a nuova vita, e tutto grazie alla musica”.

russell crowe nel tempo libero in mezzo al pubblico popolare dell’islanda

ottobre 18, 2015 Lascia un commento

IMG_5978 (1)

Russell Crowe è l’ultimo a destra,al centro c’è Patti Smith e a sinistra alla chitarra Alan Doyle in occasione della Notte Culturale a Reykjavik in Islanda.Tutto alla buona,aggiungerei.

+

Russell Crowe è un attore neozelandese di cui sapevo e so poco,ma con grande sorpresa da come parla ha l’aria di essere una persona positiva che non se la tira come le solite star.Me lo sono trovato a cantare prima con Kris Kristofferson quando era già solo più una vecchia gloria (concerto a Chicago) ma quanto più mi esalta è di vedere Crowe in un paesino dell’Islanda dove non dimenticate che Reykjavik ha la popolazione di Novara ed un pubblico sicuramente simile al nostro di Vercelli.Che abbia chiesto dei milioni di cachet?

Non ci crederei ai miei occhi sapendo di come sono in bolletta gli islandesi.

Giusto per offrire un tema su cui fare riflettere i maestri della cultura.

+

tra i commenti su Crowe trovo scritto e leggo:

an amazing personn with such a particular and nice voice . Great russel C who seems to be a good human being too.

(una persona sorprendente con voce particolare e gradevole,sembra pure ad una brava persona)

eccolo in duetto con Patti Smith forse in in una libreria del centro….per ripararsi dal freddo del nord.

su…bambini suonate…e non rompete le scatole

dicembre 30, 2014 Lascia un commento

Meno ansia, più controllo sulle emozioni e maggior concentrazione (©reuters)

Suonare fa bene al cervello

Uno studio ha indagato sull’associazione tra imparare uno strumento e lo sviluppo cerebrale

lunedì 29/12/14 23:46 – ultimo aggiornamento: lunedì 29/12/14 23:46

Imparare a suonare uno strumento musicale sviluppa il cervello dei bambini, diminuendo l’ansia, migliorando il controllo sulle emozioni e aumentando la capacità di concentrazione. Lo dimostra uno studio recente pubblicato sul “Journal of American Acadamy of Child & Adoloscent Psychiatry” condotto alla University of Vermont College of Medicine.

Lo scopo dei ricercatori era valutare le variazioni dell’ispessimento corticale del cervello, in quello che gli scienziati stessi hanno definito “la più grande indagine sull’associazione tra suonare uno strumento musicale e lo sviluppo cerebrale”, condotta su ragazzi di età compresa tra i 6 e i 18 anni.

Ogni partecipante ha subito la scansione cerebrale tramite risonanza magnetica e test comportamentali in diverse occasioni, con un intervallo di due anni tra ciascuna di essi. Mettendo in relazione questi dati con il quoziente intellettivo e le informazioni sull’eventuale utilizzo di strumenti musicali, i ricercatori hanno osservato una serie di cambiamenti in diverse aree del cervello.

ansa/ab

per gli articoli correlati al cervello…ed alla vita quotidiana c’è da scegliere su:

http://www.rsi.ch/news/vita-quotidiana/eta-beta/Suonare-fa-bene-al-cervello-3419742.html

 

domenica 14 dicembre…teatro civico di vercelli

dicembre 8, 2014 Lascia un commento

1911905_727573857290359_9202142631296654040_n

 

Domenica 14 dicembre

alle ore 21.00

Teatro Civico di Vercelli

Via Monte di Pietà, 15, 13100 Vercelli

La Società del Quartetto grazie al contributo straordinario della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e alla collaborazione del Comune di Vercelli propone per il mese di dicembre un grande evento incentrato su due capolavori della musica sinfonica: la Quinta Sinfonia di Beethoven e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Brahms.

Sul palcoscenico del Teatro Civico di Vercelli i 70 musicisti della Croatian Radiotelevision Symphony Orchestra diretta da Mladen Tarbuk con l’atteso ritorno a Vercelli del pianista Jonathan Fournel.

Fournel si è messo in luce al Concorso Viotti di Vercelli nell’ottobre 2013 vincendo il primo premio, confermandosi poi quest’anno con il primo premio al Concorso pianistico di Glasgow in Scozia dove ha suonato in finale con la Royal Scottish National Orchestra.

Il ventunenne pianista francese è al suo primo tour in Italia: debutto in recital al Teatro Carlo Felice di Genova e quattro concerti con l’orchestra della Radiotelevisione croata in altrettante città.

Croatian Radiotelevision Symphony Orchestra

Direttore: Mladen Tarbuk

Pianoforte: Jonathan Fournel

Blagoje Bersa: Idyll “My wedding day” op. 25b

Johannes Brahms: Concerto n. 2 in sib maggiore Op. 83 per Pianoforte e Orchestra

Ludwig Van Beethoven: Sinfonia n. 5 in Do minore op. 67

Biglietti: da € 10 a € 22

Prevendita presso la Società del Quartetto di Vercelli via Monte di Pietà 39, tutti i giorni esclusi i festivi, ore 9,30-12 e ore 16-18.

Prenotazioni telefoniche al numero 0161-255575.

email: segreteria@concorsoviotti.it

non tanto per insistere…

settembre 15, 2014 Lascia un commento

 

DSCN0183a.L’Ensemble Yiddish Mame alla sinagoga di Casale Monferrato

+

Vercelli è diventata una città d’arte, universitaria e multietnica,ma lo si vede poco,scrive il dott.Pomati su La Sesia*,e d’altro canto mancano un sacco di altre cose,o se ci sono,mai nessuno ha tempo di dargli un’occhiata.

A cosa servono i pensionati per esempio…se non andare al bar?…O le cento associazioni culturali vercellesi con i loro soci?

Ecco perché ammiro coloro che si dedicano come succede nel complesso museale della sinagoga di Casale Monferrato,dove ogni settimana c’è un evento,da anni.

Bello,brutto,noioso, interessante o meno,l’attività non si interrompe mai ed il luogo è divenuto sinonimo di appuntamenti cittadini,nazionali,internazionali, dedicati non dico solo alla cultura che è una parola complicata,ma almeno all’intrattenimento senza arrivare ancora alle spogliarelliste….anche se una qualche bella gnocca di passaggio io l’ho vista circolare nei locali,e voi non so.

Certo che loro hanno Rothschild che paga per le spese e noialtri…nessuno.

Ma di uscire dai soliti canoni non se ne vuole mai parlare,anche se forse pure la Curia nostrana potrebbe dare una mano mettendo una qualche chiesa a disposizione così come offrire un qualche professore religioso per esempio che sappia di cultura musicale e che abbia voglia di montare su un qualcosa assistito da un qualche volontario.

I professori infatti,non sono più ragazzi… per l’anagrafe.

Parole al vento o meno non dipende solo da noialtri che curiamo la sponsorizzazione mediatica sui pochi lettori fedeli che ci seguono.

Vada come vada,sorbitevi due video fatti a Casale sabato sera,13 settembre,in occasione della Notte Rosa.

Un recital,musicale,con brani selezionati da musicals famosi composti da autori ebrei.

Gli artisti sono del Ensemble Yiddish Mame composto da Alberto Milazzo,Eleonora Zullo,Mauro Occhionero.

Del programma se ne è occupato il maestro Giulio Castagnoli.

+

Da Cabaret musiche di John Kender

+

Dal film Yentl se lo ricordate,la donna che divenne rabbino con Barbara Streisand…”papa can you hear me?”…musiche di Michael Legrand

+

*https://lusignolo.wordpress.com/2014/09/12/secondo-voi-e-ora-di-liberarsi-della-vecchia-vercelli/

me voy… al concerto rock…

article-2553162-1B16D32200000578-743_634x589

Oct.27 Sligo Live Festival,Eire.

Oct.28 Royal Concert Hall Glasgow,Scotland.

Oct.29 Sage, Gateshead, United Kingdom

Oct.30 Royal Concert Hall Nottingham, United Kingdom

Oct 31 Ritz Manchester, United Kingdom

Nov1 Bluesfest UK London, United Kingdom

 

Queste date sono quelle dei concerti europei d’autunno di Sheryl Crow,cantante nord-americana che fu ospite da Pavarotti ai tempi.

A me piace sentirla cantare,ma non trovo un charter o un viaggio organizzato che mi porti per esempio non dico a Londra ma a Nottingham,nel centro-nord inglese,con tanto di biglietto d’ingresso,hotel per la notte, e ritorno il giorno dopo.

E così mi batto sui denti.

Perché preferisca Nottingham che è la città di Robin Hood è per via dell’aeroporto che non è sicuro incasinato come Londra,è una città che ho già visitato per lavoro e pure di passaggio per turismo,e non mi attendo delle sorprese come per esempio a Manchester che è una grande città simile a Glasgow,Sage non so se sia vicino ad un aeroporto,Sligo, in Irlanda è troppo distante.

L’estate la cantante se la fa negli Stati Uniti dove viaggia col camper e con la band,poi decidono come occupare i mesi meno interessanti.

Non so ancora il suo programma per novembre o per dicembre,ma in mancanza d’altro mi andrebbe bene un tutto incluso su Nottingham,per esempio.

Bene,atterriamo a East Midlands*, la pista è lunga 3 km,e si trova 18 km da Nottingham centro,il bus viaggia giorno e notte ogni 20 minuti,7 giorni la settimana.

Tempo di percorrenza bus aeroporto città fanno 55 minuti,tariffe popolari.

Adesso girate il tutto e mettetelo per esempio a Vercelli.

Sheryl Crow canta a Vercelli,Novara,Casale Mto,Biella,Valenza Po,Varallo,Ivrea.

Poi se ne va a casa con gli orchestrali,concerti nro 7 tutti di fila,la ospitiamo qui da noi,e le mettiamo un bus a disposizione da prendere tutti i santi giorni per spostarsi.

I teatri britannici sono come il Civico un poco in più,a dire il vero,e vanno dai 1200-1500 posti sino ai 5mila di Londra.

Nottingham ne ospita 2500 nella Royal Concert Hall,tutti già prenotati.

L’organizzatore è unico.

Un cantante in tour vede la data di partenza e quella di rientro,perché ha famiglia a casa,per cui se si organizzano le cose bene ed in fretta, loro non si tirano indietro ne a viaggiare ne a lavorare,suppongo.

Oggi la situazione sale municipali è la seguente:

Vercelli  600 posti ca.

Novara 1000,

Casale,500

Biella 630

Alessandria chiuso

Valenza 475

Varallo 3-400

Ivrea 450

4000 persone potenziali che possono essere alla nostra portata.

A Nottingham i biglietti sono da sterline 39,50 (euro 50) e 29,50 uguale a 37 euro.

Avessimo un auditorio più capace puoi studiare dei charters su Biella Cerrione quando avrà il radar,o, in mancanza d’altro,ripetere il concerto per due sere nello stesso locale se vedi la domanda da parte degli appassionati.

Ho potuto notare che in tour i cantanti non disegnano anche le sale da 500 – mille persone se sono sulla rotta dei loro camperoni.

Bisogna fatturare…anche noi ne sentiamo la necessità come città ed esercizi locali.

+

Aeroporti nelle vicinanze di Nottingham…ce ne sono a josa…non disperate:

http://www.closestairportto.com/city/united-kingdom/nottingham/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: