Archivio

Posts Tagged ‘londra’

Affitto a Londra solo 125 euro a settimana!

gennaio 9, 2016 Lascia un commento

casa-londra

Affare? Altro che! Per il proprietario di questo… come lo possiamo definire? “Lui” lo definisce appartamento, ma ce ne vuole per considerarlo tale…

“Affittasi appartamento a Londra per 95 sterline (circa 125 euro) a settimana”.
L’annuncio è davvero invitante, visti i prezzi astronomici del mercato immobiliare londinese, se non fosse che l’appartamento presenta una particolare peculiarità: è talmente piccolo che la doccia si trova in cucina.
Le foto della casa, pubblicate sul sito di annunci Gumfree, chiariscono perché l’affitto sia così basso. L’abitazione, definita ambiziosamente “uno spazioso studio con angolo cucina, doccia e due letti”, è di fatto una stanza minuscola.

La cabina della doccia è attaccata al lavello dell’angolo cottura, ad un passo dal microonde. Il letto è accanto all’armadio, che accoglie chiunque varchi la soglia di casa. E il secondo letto? Su un soppalco. Nessuna traccia del water. In compenso, all’esterno, sono segnalati ampi spazi verdi… se poi è vero che di questi tempi ci si adegua a tutto…

Che ci fa una donna nuda seduta sul tetto a gambe allargate?

ottobre 31, 2015 Lascia un commento

donna-nuda-sul-tetto-londra

 

Succede a Londra, una donna si è seduta nuda a gambe aperte sul tetto di un edificio per oltre quattro ore, lasciando sbigottiti i passanti, lo  riporta il Mirror.

Poppy Jackson, la donna in questione, è un’artista e la sua performance senza veli rappresenterebbe un’installazione artistica. Comprensibile la reazione dei passanti, rimasti senza parole di fronte alla donna seduta sul tetto ‘come mamma l’ha fatta’. “In questa zona – racconta una testimone – ci sono molte aziende. Erano in tanti i lavoratori che si fermavano per una sbirciatina“. Le foto, condivise su Twitter, sono diventate virali.

berlino è la terza città più visitata in europa

agosto 10, 2015 Lascia un commento

Benvenuti su ScopriBerlino, la vostra guida italiana a Berlino!

http://www.scopriberlino.de/blog/

home
“ImEx”: impressionisti ed espressionisti alla Alte Nationalgalerie di Berlino
+
Non pochi tra coloro che hanno scelto Berlino come meta di viaggio nell´estate di quest´anno avrebbero desiderato visitare la Neue Nationalgalerie, pinacoteca dedicata all´arte del Novecento, ora però chiusa per lavori di ristrutturazione che dovrebbero durare fino al 2019.Una maniera per vedere almeno parte delle opere solitamente esposte alla Neue Nationalgalerie viene comunque offerta attraverso la mostra “ImEx: Impressionismo-Espressionismo”, in programma fino al 20 settembre 2015 alla Alte Nationalgalerie, uno dei musei del polo dell´Isola dei Musei.Mi referisco in particolare ad alcune opere di artisti quali Kirchner, Beckmann, Dix, Pechstein e Nolde, che accanto ad altri dipinti dell´espressionismo tedesco ed europeo provenienti da altre collezioni, sono affiancate all´interno di questa mostra a opere di grandi nomi dell´impressionismo (in partricolare francese, ma anche tedesco), nel tentativo di condurre il visitatore a coglierne similitudini e differenze.La mostra è strutturata in modo da presentare nella stessa sala opere di esponenti di entrambe le correnti alle prese con soggetti simili, per facilitare un confronto.
Perciò l´idea del ritratto, della natura morta e del paesaggio di artisti impressionisti ed espressionisti viene messa efficacemente in luce, affiancando le opere di Degas, Monet, Renoir a quelle di artisti di avanguardie espressioniste, come per esempio il gruppo”Die Brücke”.Quasi inevitabilmente nel corso della visita cresce la sensazione che si tratti di un dialogo franco-tedesco, dove i francesi dominano la corrente impressionista e i tedeschi quella espressionista, con alcune eccezioni, in particolare con nomi quali Liebermann, Corinth e Ury ad inserirsi nella prima.
La ricerca di un paragone tra le due correnti accompagna poi ad un confronto, filtrato attraverso le sensibilità degli artisti, tra le città di Parigi e Berlino, soggetto di molte delle opere esposte.

La mostra occupa tutto il piano centrale della Alte Nationalgalerie. Nelle restanti sale del museo è invece visibile la collezione permanente, incentrata sulla pittura dell´Ottocento, con largo spazio dedicato al romanticismo tedesco.

Acquistando il normale biglietto d´ingresso al museo avrete diritto all´accesso anche alla mostra temporanea, Con il biglietto per tutti i musei dell´Isola (Bereichskarte Museuminsel) invece solo alla collezione permanente. Se acquistato quest´ultimo biglietto decideste di visitare anche la mostra a tema impressionismo ed espressionismo dovrete poi pagare un supplemento alle casse del museo.
http://www.scopriberlino.de/blog/
+
La gioventù creativa britannica molla Londra e se ne va a Berlino,costa meno viverci.

Creative young Brits are quitting London for affordable Berlin

More and more burnt-out Londoners are embracing the laid-back cool – and much lower cost of living – of the German capital
+
Germany-Berlin-East-Berli-009
Thousands of Brits have moved to Berlin, which is popular with ‘young, creative’ people. Photograph: Alamy
+
il testo lo trovate su:

Londra segreta: quello che i turisti non hanno mai visto!

maggio 25, 2015 Lascia un commento

londra

 

Siete stati a Londra, ma avete davvero visto tutto? Ecco una serie di luoghi “segreti” che vale la pena visitare:

Horniman Museum and Gardens
Situato a Forest Hill, zona 3, è attivo dal 1901 ed oltre ad ospitare un acquario, offre una meravigliosa vista del centro città.

Ruislip Lido
Per andare in spiaggia non è necessario abbandonare la città ed arrivare in East Sussex. A Northewood hill, zona 6, avrete la spiaggia e la tranquillità a pochi minuti da downtown.

Petersham Nurseries
Nella zona 4, precisamente scendendo a St Margaret, si allontana lo stress del lavoro in città e ci si può rifocillare nel giardino del Petersham Nurseries cafè dall’atmosfera rustico-bohemien. E’ qui che le vere english ladies vengono a pranzo durante il weekend.

Richmond Park
Se siete stanchi del solito picnic ad Hyde Park, vale la pena fare una passeggiata assolutamente into the wild per Richmond Park. Atmosfera da savana e visione di cerbiatti sul ciglio della strada assicurata. Zona 4, Richmond station.

Syon Park
Nella zona 4, scendendo a Syon Lane, vi troverete di fronte ad una meraviglia del XVI secolo, un’esplosione di stili tra cui romantico, barocco e gotico, a cui si ispirò Robert Adam quando gli fu commissionata l’opera dal Duca di Somerset.

Highgate Cemetery
Un giro in un cimitero inglese è d’obbligo e dove andare se non qui, Highgate station nella zona 3, dove oltre a fascinose leggende a metà tra poesia e paura si mormora anche della presenza di un vampiro?

Chiswick House
Paesaggio da favola nella zona south west della capitale. Nel quartiere Turnham green, situato nella zona 3, ci si rilassa tra ruscelli e poetiche ambientazioni; preferibile nelle giornate di sole.

Eltham Palace
L’antico palazzo che fu residenza reale tra il XIV ed il XVI secolo offre uno scenario storico ed interessante ed il cui interno è un imponente esempio di stile Art deco. Zona 4, Eltham station.

Epping Forest
Ex riserva reale di caccia, l’area boschiva di Epping, stazione di Loughton, zona 6, è sicuramente un buon posto in cui ci si può dimenticare di essere a Londra, lontano dal caos cittadino ed immersi nella più totale atmosfera selvaggia.

Danson Park
Panorama indimenticabile e grandi spazi verdi: il luogo perfetto per passare una giornata in famiglia. Bexleyheath, zona 5

Wetland center
A Barnes, nella zona 3, esiste un paradiso per i naturalisti ed appassionati di birdwatching. Questo parco naturale offre visite guidate e percorsi alla scoperta di molte specie animali difficilmente visibili in centro città.

Hampstead Heath
Golden green, nella zona 3, presenta un gigantesco parco nei cui stagni e laghi è possibile fare il bagno e pescare ed in cui, la tradizione vuole, Karl Marx fosse solito trascorrere le sue domeniche di relax.

Painshill Park
Cascate, sorgenti ed una grotta artificiale. Un vero paradiso terreno che non può non essere visitato almeno una volta. Kingston, zona 6.

Morden Hall Park
A dieci minuti a piedi dalla stazione di Morden, zona 4, vi attendono un giardino di rose ed un cinema all’aperto attivo durante la stagione estiva.

Trent Park
Se siete in cerca di avventura senza dovervi allontanare dalla città, ecco a Cockfosters, nella zona 5, scenari selvaggi e la possibilità di entertainment sportivi come l’arrampicata sugli alberi del bosco con l’aiuto di esperti del posto.

Gunnersbury Park
Un tempio suggestivo in una location situata a west London, Acton town, zona 3. Perfetto per passare un pomeriggio rilassante al tavolino della caffetteria.

Darwin Down House
E’ qui che Darwin studiò le sue teorie sulla specie. Lasciati ispirare anche tu dalla bellezza della natura che si respira in questo luogo sconosciuto. Orpington, zona 6.

Crystal Palace Park
Statue di dinosauri ed una meravigliosa struttura in vetro e ghisa (vincitrice della Great Exhibition 1851) all’interno di una tenuta in perfetto stile vittoriano. Vi basta per visitarla? Crystal Palace, zona 4.

Come trovare lavoro da manager…

gennaio 29, 2015 Lascia un commento

assunto

 

Di questi tempi spazio all’inventiva e all’originalità per trovare lavoro… Bisogna darsi da fare ed avere idee, soprattutto quando si è alla ricerca di un lavoro da manager ed ecco cos’ha fatto quest’intraprendente ragazzo:

“Stesso posto. Cartello diverso”. Con questo post su twitter e una doppia foto Alfred Ajani, 22 anni, ha annunciato ai suoi amici di aver finalmente trovato lavoro.

La storia di questo ragazzo è curiosa. Con una laurea in marketing conseguita presso l’Università di Conventry, in Inghilterra, aveva mandato centinaia di curriculum in giro per trovare un posto dove iniziare la sua carriera, ma non era valso a molto. Allora ha scelto di attendere una chance all’interno di una stazione a Londra. Cartello in mano, giacca e cravatta, e un messaggio contenente le sue specifiche lavorative. L’iniziativa ha incuriosito diverse persone tanto che in pochi mesi ha raggiunto l’obiettivo venendo assunto come marketing manager di un’azienda. A quel punto Alfred è tornato nel posto dove tutto iniziò. Ma questa volta con un cartello diverso: “Adesso sono assunto“. Un messaggio chiaro, per ringraziare a chi ha scelto di dargli un’opportunità e al destino che ha premiato la sua iniziativa.
Lo fareste voi futuri manager italiani? Forse si, ma non in Italia, immagino…

 

SESSO SUL BALCONE, PRECIPITANO NEL VUOTO E MUOIONO

giugno 13, 2014 Lascia un commento

morta-balcone-sesso.jpg.pagespeed.ce.6nqDUnG_Hs

Morire per amore facendo l’amore? Una tragedia che si poteva evitare? Inutile chiederselo a questo punto ormai.

E’ successo a Londra, si erano appartati sul balcone e avevano tutta l’intenzione di consumare un rapporto sessuale. Il tutto davanti ad alcuni vicini, che poi hanno assistito alla tragedia.

«Li ho visti baciarsi sul balcone, poi sono precipitati», racconta un vicino, testimone del tragico volo dal sesto piano di un palazzo di Deptford, nei pressi di Greenwich, a Londra. Le vittime sono duestudenti: lui, Miguel, di origine messicana, aveva 18 anni, uno in meno di lei, Anastasia Tutik, ragazza russa. Secondo le prime ricostruzioni, i due ragazzi si trovavano in una festa nell’appartamento di alcuni amici ed avevano deciso di appartarsi nel balcone. Il 18enne, secondo gli inquirenti, avrebbe perso l’equilibrio trascinando con sé nel vuoto anche la ragazza, che aveva le braccia e le gambe intorno al corpo del ragazzo. Lo riporta il Mirror.

UN PRIVÉ PER GIOCARE NUDI A PING-PONG: LA NOVITÀ IN UNA SALA A LONDRA

maggio 27, 2014 Lascia un commento

ping-pong-nudi

Avete mai desiderato giocare nudi a ping-pong? Be’, se siete così eccentrici, a Londra troverete il locale ideale per voi.  E se non ci avete mai pensato allora l’idea ve la suggeriamo noi. Oggi sempre più italiani si recando a Londra, per viaggi di lavoro o di piacere, e magari da adesso in poi anche per una partita nudi a ping-pong.

Nella capitale inglese, infatti, il Bounce, storica ‘casa’ del ping-pong, ha infatti deciso di aprire al pubblico il privé per giocare nudi. Non più solo ping-pong ‘tradizionale’, ristorazione e sale per le conferenze, da oggi il locale ha deciso di ampliarsi con questa idea, a dir poco rivoluzionaria. Ovviamente, è obbligatoria la prenotazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: