Archivio

Posts Tagged ‘figlio’

Anche i figli dei vip soffrono…

settembre 22, 2015 Lascia un commento

 

 

nina-moric-con-il-figlio

Sembra il titolo di una telenovela, in realtà non lo è. Si tratta della vicina di Nina Moric e di suo figlio Carlos, avuto con Maurizio Corona, che non vive più con lei.

A raccontarlo  è stata la stessa showgirl nel corso della trasmissione radiofonica ‘Stanza selvaggia‘ in onda su M2o, che ha raccontato tutti i retroscena legati all’affidamento del bimbo: “Non mi è mai stato tolto Carlos – dice la Moric -. E’ successa una piccola lite in casa fra me e mia madre. Mia madre mi ha picchiato a sangue, poi si è pentita e per non denunciarla ho detto che sono stata io. Le madri, a volte, fanno cose strane. Ho detto io a Carlos di chiamare il 118. Mia madre che ha 70 anni non è più in grado di capire le cose, non c’era una valido motivo. Mi dispiace dirlo ma ha degli sbalzi di umore, se la prende con me e questa volta sono stata vittima”.

La Moric assicura che Carlos sta bene: “Gli ho spiegato che è un gioco. Ho fatto uno studio per fargli capire che va tutto bene e andiamo tutti d’accordo. Il bambino è sereno con sua madre, con suo padre e con sua nonna”. Ma allora con chi vive Carlos?

 

 

Annunci

VLADIMIR LUXURIA VUOLE UN FIGLIO

vladimir-luxuria-uomo

 

Prima di rispondere “chi se ne frega”, riflettiamo.

«Mi manca un figlio. Se fosse possibile, se le leggi lo consentissero,adotterei subito». Un desiderio di maternità che Vladimir Luxuria confessa nell’intervista concessa oggi a Monica Setta nel corso del programma ‘Quello che le donne (non) dicono’ in onda su Agon Channel.

Una confessione che arriva all’indomani della bufera mediatica scatenata dalle dichiarazioni degli stilisti Dolce e Gabbana sui figli in provetta, e che spinge l’ex deputata di Rifondazione comunista, prima parlamentare transgender in Europa, a raccontare come è nato in lei questo desiderio di maternità.

Paladina di tante battaglie civili, Luxuria dopo la vittoria al reality ‘L’Isola dei famosi’, era andata in Africa per devolvere il ricavato di quella vincita a favore dei bambini bisognosi. «Durante quel viaggio – racconta Luxuria – ebbi sempre intorno un bambino bellissimo che fece di tutto per attirare la mia attenzione. Solo al momento della partenza, scoprendo negli occhi di quel bimbo una disillusione lampante, compresi il motivo di quelle ‘coccole’ che mi erano state riservate. Forse il bimbo sperava che lo portassi con me in Italia e vedendomi partire sola, ci era rimasto malissimo». Vladimir spiega ancora che, la sua reazione di pianto, allora le fece capire quanto fosse intenso e autentico il suo desiderio di avere un bambino.

QUAL’ E’ L’ETÀ GIUSTA PER AVERE UN FIGLIO?

genitori-coppia

 

L‘età giusta per fare un figlio è tra i 35 e i 49 anni perchè sarebbe in quell’età che si riuscirebbe meglio ad apprezzare l’esperienza del diventare genitori.
Secondo gli esperti: «Chi ha figli tra i 23 e i 34 anni vede scemare l’entusiasmo dopo uno o due anni dall’arrivo del bebè, chi ha un bambino tra i 18 e i 22 anni, invece, vede diminuire la propria felicità non appena diventa genitore».

Mikko Myrskylä della London School of Economics e Rachel Margolis della Canada’s Western University hanno condotto la ricerca con la convinzione che sia meglio aspettare prima di diventare mamma e papà, non tanto per un motivo fisico, ma principalmente psicologico. «Abbiamo notato che coloro che hanno bambini in età più avanzata e hanno un’alta disponibilità economica, rispondono più positivamente alla nascita di un bambino rispetto alle coppie più giovani e con un livello d’istruzione inferiore». La realizzazione personale permetterebbe, quindi, di apprezzare maggiormente i figli, in caso contrario il rischio è di vedere nei bambini un ostacolo ai propri sogni e ambizioni. Secondo la ricerca, poi, il numero perfetto di bambini è due. Fino al secondo il sentimento è sempre di gioia e stupore, all’arrivo del terzo bebé svanisce l’effetto novità anche tra le coppie più adulte.

METTE IN VENDITA IL FIGLIO: “PIANGE UN SACCO E NON MI LASCIA DORMIRE”

novembre 17, 2013 Lascia un commento

bimbo

 

Non è il primo caso e purtroppo sembra essere diventato di “moda” mettere in “vendita” i neonati dopo averli messi al mondo.

Piangeva troppo e sembra che sua madre volesse disfarsene, non senza un guadagno però. Su un sito brasiliano di aste on line è comparso un annuncio in cui si metteva in vendita un bambino poco più che neonato, alla modesta cifra di 1000 real brasiliani (pari a circa 320 euro) perché piangeva troppo.
La Polizia crede che l’inserzione, con tanto di foto del bimbo di pochi mesi, non fosse autentica ma è stata comunque rimossa per aver violato i termini e le condizioni di OLX, sito web per la vendita di beni e servizi. “Piange un sacco, non mi lascia dormire e ho bisogno di andare a lavorare“, recitava la descrizione sotto l’inserzione, in cui il numero da contattare risultava di Aparecida de Goiânia, un comune dello stato del Goiás in Brasile. L’annuncio è rimasto online per almeno 24 ore prima che venisse rimosso dagli amministratori del sito.
Il detective che segue l’indagine, ha detto che l’inserzione probabilmente era una bufala e che il nome e l’indirizzo pubblicati in realtà non esistono. Anche se si trattasse di uno scherzo, è sicuramente di cattivo, anzi pessimo gusto, solo per questo, chi lo ha architettato, merita il carcere!

 

METTE LE TELECAMERE PER I FANTASMI E SCOPRE LA MOGLIE CHE FA SESSO COL FIGLIO 16ENNE

novembre 14, 2013 Lascia un commento

 

fantasmi

Sembra una barzelletta, una scena da film comico, invece è accaduto davvero: un uomo mette le telecamere per i fantasmi e scopre la moglie che fa sesso con figlio 16enne. Altro che fantasmi… veri e propri incubi!

Era convinto che la cucina fosse infestata da uno spirito maligno, così ha deciso di posizionare delle telecamere a circuito chiuso nella sua cucina. Ma quando è andato a controllare la registrazione, quello che ha scoperto era ben peggiore: la sua compagna che faceva sesso con suo figlio adolescente. Il protagonista della vicenda è un abitante della Tasmania, che ha smascherato il tradimento della donna che amava in maniera accidentale. Lei, una 28enne australiana, e da 11 aveva una relazione con l’uomo, padre di un ragazzo di 16 anni. IN TRIBUNALE La donna è finita nei guai con la legge, visto che in Australia è un reato fare sesso con un minorenne. Davanti al giudice ha confessato: “La nostra relazione era nata qualche settimana prima che venissimo scoperto. Alcune volte ci incontravamo in albergo”. Forse se la coppia non fosse stata abitante della Tasmania, l’uomo non li avrebbe scoperti, no? In questo caso “i fantasmi” hanno contribuito a fare luce su questa vicenda!

Nato il figlio di William e Kate

luglio 23, 2013 Lascia un commento

LONDRA: ATTESA PER LA NASCITA DEL - ROYAL BABY -

Che bambino fortunato, lui ignora cosa ci sia fuori ad attenderlo… Eppure per tutte le mamme ed i papà del mondo dovrebbe essere così… la grande Festa. No?

Riportiamo da fonte ufficciale Tgcom: 07:36 – E’ finalmente arrivato l’annuncio di Buckingham Palace: l’erede di William e Kate è nato ed è un maschio. La regina Elisabetta e il duca di Edimburgo Filippo hanno dichiarato di essere felicissimi per la nascita del pronipote. Il principe William era presente alla nascita del suo bebè durante il parto della moglie.

Un boato della folla e gente che gridava “viva il royal baby”. Così la gente assiepata al di fuori della Lindo Wing di Londra ha accolto la nascita del figlio di Will e Kate. A migliaia di persone ora aspettano che la notizia sia portata a Palazzo.

William: “Non potremmo essere più felici” – “Non potremmo essere più felici”. Sono le prime parole che il principe William ha diffuso questa sera dopo la nascita di suo figlio e della duchessa di Cambridge.

Nato alle 17.24 e pesa 4 kg – Il bimbo, il cui nome non è stato ancora reso noto, è nato alle 16.24 ora di Londra, le 17.24 in Italia. Il bambino pesa otto libbre e 6 once, poco meno di 4 kg. La duchessa di Cambridge, Kate Middleton, sta bene ma resterà comunque in clinica almeno fino a domani, secondo quanto riferiscono fonti di palazzo.

Il ginecologo: “Bimbo bellissimo” – E’ “un bambino bellissimo, è un bambino meraviglioso”. Lo ha detto il dottor Marcus Setchell, l’ex ginecologo della regina che ha quidato l’equipe di medici che ha seguito Kate lungo la gravidanza e nel parto. Lo riferisce la Bbc.

Carlo: “Sono molto orgoglioso” – Il principe Carlo ha detto di essere “enormemente orgoglioso e felice di essere nonno per la prima volta” e ha aggiunto che questo è “un momento incredibilmente speciale per William e Catherine”.

George o Edward? Impazza il toto-nomi – Come si chiama il futuro re? Il palazzo ha già avvertito che il nome del figlio di William e Kate sarà annunciato a tempo debito. Ma a pochi minuti dall’annuncio ufficiale, già impazza sul web il toto-nomi per il royal baby, terzo in linea di successione al trono. Gli allibratori hanno puntato su George, come il padre della regina Elisabetta, ultimo sovrano di sesso maschile di casa Windsor, pagato sei volte la scommessa. Ma nella rosa compaiono anche Charles, come suo nonno, e Edward, nome la cui memoria è legata però alla rinuncia di Eduardo VIII. O magari la spunterà David, come ha suggerito nei giorni scorsi la superstar del pallone David Beckham, “amico” dei due neogenitori? Gli scommettitori, almeno su questo, puntano poco.

Gente da tutto il mondo festeggia erede al trono – Non solo i britannici davanti alla Lindo Wing, come di fronte a Buckingham Palace. C’è gente da tutta Europa e tutto il mondo. “Non abbiamo nulla come questo in Germania – afferma Veronika Schwarz – siamo venuti apposta in Inghilterra per assistere a questo momento storico”. Ma con lei ci sono abitanti di tutto il mondo, tantissimi gli italiani. “Che gioia incontenibile, non ho mai visto qualcosa del genere”, spiegano Paola e Antonio, anche loro venuti appositamente per l’evento dell’anno ma dall’Italia. Nel coro e nelle urla di gioia si sentono numerosi accenti: ci sono irlandesi, e gli altri eterni rivali degli inglesi, scozzesi, e molti abitanti di Paesi del Commonwealth.

Meglio le figlie o le mamme? Il Regno Unito si oppone!

luglio 10, 2013 Lascia un commento

donna-formosa

“Ma la mamma è sempre la mamma”, più sensibile, suadente e se anche ha qualche chilo in più rispetto alla figlia, “la mamma ci sa sempre fare”, concordiamo tutti? E le ragazzine ci provano anche un po’ più ingenuamente…

Però c’è una pubblicità che sta creando polemiche nel Regno Unito: una mamma formosa cerca di sedurre gli amici di suo figlio, mostrando loro gli effetti ‘miracolosi’ del reggiseno push-up. Uno di questi, eccitato, beve una bibita, protagonista dello spot.
La pubblicità ha scatenato il pubblico televisivo, che ha avanzato quasi 200 denunce verso i produttori.
La protagonista dello spot, Marianne Adams, 43 anni, è avvolta in un aderentissimo cardigan rosa e mette in bella vista il seno, mentre indossa il reggiseno push-up.

Gli spettatori hanno manifestato il loro disgusto verso uno spot pubblicitario di questo genere, ritenendo ‘sessuale e inappropriato’ il rapporto che intercorre tra la madre e gli amici adolescenti di suo figlio.
L’Advertising Standards Authority (ASA) ha commentato: “Anche se abbiamo notato che alcuni denuncianti avevano interpretato lo spot come un rapporto inadeguato fra la mamma e gli amici del figlio, non abbiamo considerato che la loro interazione rappresenti un comportamento irresponsabile.”

Tutta invidia vero? O forse questo video nasconde una profonda verità che da puritani è bene tenere nascosta?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: