Archive

Posts Tagged ‘cane’

Mio fratello ha quattro zampe

novembre 26, 2015 Lascia un commento

Un bambino e il cucciolo di bulldog francese pensano di essere fratelli…

fratelli

 

Che il cane fosse il miglior amico dell’uomo, lo sapevamo da tempo, ma che potesse essere anche considerato come un fratello…

La storia di Dilan e Farley ci insegna che tra un cucciolo di cane e uno di uomo può esserci un amore fraterno. Tutto è cominciato qualche tempo fa a Chicago, quando Ivette Ivens, una madre di 25 anni, si innamora casualmente di un cucciolo di bulldog francese.Farley è nato lo stesso giorno di suo figlio Dilan. Ivette non crede che sia semplicemente un caso, così decide di seguire il suo istinto e lo porta a casa.

Il bulldog francese, noto cane da compagnia, si ambienta subito nella sua nuova famiglia ma gli piace passare il tempo soprattutto con il piccolo Dilan. Non lo lascia solo un attimo.Fanno il bagno insieme, cenano insieme e dormono abbracciati tenendosi la mano e la zampa.La madre assicura che il cucciolo di bulldog quando schiaccia un pisolino insieme a Dilan evita di russare per non svegliarlo. Quando invece il bambino scoppia a piangere il cagnolino gli lecca il collo per farlo ridere.Farley aiuta anche la madre di Dilan nelle “pulizie” di casa. Quando il bambino ha finito il suo pasto e ha lasciato qualche avanzo sul tavolo o per terra, il bulldog passa e aspira tutto.

Dilan pensa che siano entrambi della stessa specie, camminano entrambi a quattro zampe e stanno conoscendo il mondo dalla stessa altezza e allo stesso modo, mettendosi ad esempio in bocca tutto e masticando ogni cosa sotto mano.Per testimoniare il rapporto speciale tra i due ha voluto scattare qualche foto.“Questo”, ha detto in un’intervista al Daily Mail,è il legame più adorabile, puro,incondizionato, insostituibile e inseparabile che io abbia mai visto”.

Immagini tratte da Facebook

“AH STR…A LEVA STO CANE DALL’ACQUA”.

agosto 11, 2015 Lascia un commento

cane2

 

Un video che sta facendo il giro del web. A girarlo una signora romana che ha documentato quanto è accaduto su una spiaggia libera a Fiumicino venerdì 7 agosto. A ricondividerlo, consentendo grande diffusione, il comico Enzo Salvi, da tempo impegnato in una campagna contro l’abbandono degli animali.

Tutto nasce dalla presenza di una ragazza in acqua con un cane che viene presa di mira da una delle persone presenti. “Ah str…a leva sto cane””, il tutto in pesante dialetto romanesco. Ne nasce in spiaggia un vero e proprio diverbio con due partiti contrapposti. Da notare anche quanto dice una bagnante. “Ma er ragazzino se deve fare er bagno con il cane?”.

Il commento di Stella. La signora romana che ha girato il video si esprime così su Facebook: “Fiumicino ieri…. Ricondivido questo video per far capire che chi ha un cane e se lo vuole portare con se in vacanza la fatica e le umiliazioni che e costretto a subire anche se dal dieci luglio per una legge del tar i cani in spiaggia ci possono stare……non bisogna mai abbandonare ma neppure essere trattati solo perché si porta il cane con se in spiaggia!!!!!”. Regolamento. Ecco quanto recita il regolamento comunale di Fiumicino sul tema: “Per rispondere alla necessità dei cittadini che si recano al mare con i propri cani e per promuovere il benessere, la cura e la presenza degli animali è stato individuato anche un tratto di spiaggia libera dove sarà concesso recarsi con il proprio amico. La prima spiaggia libera comunale riservata ai cani avrà un tratto di litorale di 400 metricompreso alla fine dell’abitato di Passoscuro andando verso Palidoro. Libero accesso nelle spiagge libere in gestione al Comune ai cani per ausilio delle persone diversamente abili (purché al guinzaglio o con museruola). Le attività balneari invece potranno individuare aree debitamente attrezzate per l’accoglienza di animali domestici, per un massimo di 10 animali per ogni struttura”.

Farsi baciare dal proprio cane?

bacia-il-cane-

Un bacio del nostro cane potrebbe farci bene: i microbi contenuti nel suo intestino avrebbero infatti l’effetto di probiotici sul nostro organismo, consentendoci di rafforzare le difese immunitarie e migliorare il benessere psico-fisico. Un effetto analogo a quello dello yogurt. 

Questa l’ipotesi di alcuni studiosi dell’Università dell’Arizona, che per verificare con uno studio se le loro intuizioni sono corrette stanno cercando dei volontari che abbiano più di 50 anni di età e la voglia di avere l’animale domestico in casa per un periodo di tre mesi. L’appello per il reclutamento è stato lanciato attraverso i siti di alcuni quotidiani britannici, tra cui l’Indipendent e il Daily Mail. «Ciò che esattamente vogliamo verificare è se il cane agisca come uno yogurt nell’avere un effetto probiotico», spiega Kim Kelly, una delle ricercatrici. «Pensiamo che i cani potrebbero funzionare come probiotici per migliorare la salute dei batteri che vivono nel nostro intestino. All’insieme di questi batteri, detto “microbiota”, è sempre più riconosciuto un ruolo essenziale per la nostra salute mentale e fisica , soprattutto con l’avanzare dell’età» evidenzia il dottor Charles Raison , un altro dei ricercatori. 

Ai partecipanti allo studio verranno fatti tre controlli con metodi non invasivi, per valutare i cambiamenti nella flora intestinale e altri indicatori di benessere psico-fisico sia per il cane che del padrone. Le spese veterinarie e per il cibo saranno a carico dei ricercatori e trascorsi i tre mesi sarà possibile adottare il cane. Per partecipare bisogna però non aver preso antibiotici nei sei mesi precedenti e non aver vissuto con un altro cane.

Qualcuno ha scritto: “Non ho mai preso antibiotici, e l’unico cane con cui ho vissuto aveva due zampe…”.

Cosa fa il cane solo in casa quando il padrone non c’è?

dicembre 29, 2014 Lascia un commento

cane-solo-casa

 

Cosa fa il vostro cane quando non siete in casa? Se quotidianamente vi fate questa domanda, sappiate che c’è qualcuno (Mike the Intern, assiduo frequentatore di Youtube, nella fattispecie), che ha trovato la risposta.

Mike ha equipaggiato il suo cane con una videocamera Go Pro e si è chiuso alle spalle la porta di casa. Risultato: il filmato di tre minuti e mezzo condiviso in rete il 20 dicembre è già stato visto 2 milioni di volte. I proprietari di cani che già si sentono in colpa quando escono di casa potrebbero non mettere più il naso fuori senza il loro amato amico a 4 zampe.

UBRIACO “VIOLENTA” UN CANE

novembre 13, 2014 Lascia un commento
Sick Hakan Yucel fa sesso con  un cane

 

Siamo all’ennesima follia di individui che invece di ledere a sè stessi fanno del male a dei poveri animali indifesi, anche perchè bestie, lo sono loro!

Siamo ad Istambul, dove telecamere hanno mostrato un uomo turco, Sick Hakan Yucel, probabilmente ubriaco, prendere un cane randagio e fare violenza su di lui. A denunciare l’episodio due passanti che hanno assistito alla terribile scena. «Io e la mia ragazza stavamo passeggiando», racconta il testimone, «abbiamo sentito un guaito, poi la scena disgustosa».
L’uomo ha detto di aver urlato e di aver messo in fuga il maniaco. Grazie a successive indagini l’uomo è stato individuato e accusato di comportamento immodesto e danneggiamento di proprietà, visto che in Turchia non ci sono leggi contro chi abusa di animali e che il cane, in realtà, non era un randagio come inizialmente si era pensato. Perchè, fa differenza?

SE SCONDIZOLA A DESTRA VUOL DIRE CHE…

settembre 29, 2014 Lascia un commento

cane-felice

Si pensa che i cani scodinzolano quando sono felici: ma muovere la coda a destra o a sinistra per loro non è affatto la stesa cosa.

Uno studio ha infatti dimostrato che la direzione in cui un cane fa ondeggiare la coda indica il suo stato d’animo e le sue intenzioni. Insomma, lo scodinzolio del cane a destra o sinistra ha due significati ben differenti, scopriamolo.
La ricerca condotta dall’Università di Bari e quella di Trento ne ha evidenziato il significato preciso.

Il professor Giorgio Vallortigara dell’Università di Trento ha spiegato che nell’analisi pubblicata sulla rivista Current Biology, i cani sono stati sottoposti alla visione di filmati di loro simili il cui variare dello scodinzolare provocava loro una diversa reazione a livello cardiaco. E così, lo scodinzolare a sinistra farebbe aumentare i battiti cardiaci denotando una situazione di ansia ed attenzione, mentre lo scodinzolare a destra provocherebbe una reazione molto più rilassata e serena.

Questo però sarebbe il segnale che il cervello dei cani, come quello di altri mammiferi, funziona in maniera asimmetrica, ossia che alla parte destra ed alla parte sinistra vengono assegnate diverse funzioni. E sarebbe anche la conferma di un precedente studio condotto dal team di Vallortigara in cui era stato evidenziato che la parte sinistra si attiva quando il cane è sottoposto a situazioni e sensazioni piacevoli, in questo caso la reazione è lo scodinzolare verso destra mentre le sensazioni negative vengono recepite dalla parte destra e per tutta risposta la coda si muove verso sinistra.
La reazione dello scodinzolare, spiega Vallortigara non è però intenzionale, i cani non percepiscono coscientemente il messaggio. Sembra che sia una attivazione meccanica dovuta alle diverse stimolazioni indotte dai due differenti emisferi del cervello. Conclusione: il cane è felice se scodinzola a destra!

Vietato fare entrare nel palazzo il cane “nero”

cane_nero

Oggi si legge davvero di tutto, ma no sui giornali e online, bensì nei palazzi…

Non polemizziamo sull’uso corretto della lingua italiana, di questo foglio affisso sulla porta di un palazzo di una cittadina salernitana, speriamo però si tratti di uno scherzo (dubitiamo) perchè la questione potrebbe essere davvero surreale.   Leggendo e rileggendo il “testo”, resta davvero difficile non esprimere giudizi, sempre se si riesce a capirne davvero il senso.

Chi è il cane “nero”? Il cane inteso come animale o una minaccia razzista, e cosa centra con la nascita delle due bambine? Il cane (animale) sporca, ed il padrone non pulisce? Ma le bimbe vivono in casa, ancora non camminano, oppure il “cane è una persona”, che per altri motivi non può avvicinarsi alle bimbe?

Ma soprattutto: chi è il condominio?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: