Archivio

Archive for the ‘Sport’ Category

quando sono stanco faccio click… e passo alla ruota elettrica

Risultati immagini per urbanX electric wheel

Iniziano a consegnare le nuove ruote dal prossimo luglio per meno di 600 dollari che sarà il costo del kit,e la vostra vecchia bici potrà passare alla propulsione elettrica…

Se ho capito bene si chiama UrbanX: la ruota elettrica intelligente.

L’hanno fatta loro cioè gli americani,ma è facile che se prende piede anche da noi salteranno fuori nuove idee e costruttori.

E io che faccio?

Nulla,l’ho trovata per caso sul web e condivido per coloro che ne sapevano tanto come me…guardatevi il video.

Annunci

evento sportivo a casale

febbraio 23, 2017 Lascia un commento

SCHERMA: I CAMPIONATI ITALIANI A CASALE

CASALE – Saranno ospitati a Casale, al Palafiere dal 24 al 26 febbraio prossimo, i Campionati Italiani di scherma di serie B1, B2 e C. Dopo la buona esperienza maturata con gli Europei di Scherma Paralimpica del 2016, quando il Palafiere era stato in grado di ospitare atleti provenienti da tutt’Europa, la Federazione Italiana Scherma (FIS) ha individuato nella città la miglior scelta possibile per questo appuntamento che il Comune contribuirà ad organizzare in collaborazione con il Club Scherma Casale.

Ok, non sarà la grande scherma che la capitale del Monferrato era stata abituata, in passato, ad ospitare, ma è comunque un segnale di rinascita. «Con grande piacere ed entusiasmo abbiamo aderito alla richiesta del Club Scherma Casale – incaricato dalla Federazione Nazionale Scherma – di organizzare nella nostra città un evento sportivo di rilevanza nazionale come questo.

Casale Monferrato, anche in virtù della sua tradizione legata alla scherma, si dimostrerà il teatro ideale per la manifestazione» ha detto il vicesindaco e assessore allo sport Angelo Di Cosmo. Nella tre giorni di competizioni saranno montate 44 pedane dedicate alle gare nella struttura del Palafiere. In città sono attesi circa 1700 atleti, 500 tra tecnici ed organizzatori, 30 persone di staff, 60 ufficiali di gara e 600 accompagnatori al seguito: circa 3000 persone che usufruiranno delle strutture ricettive monferrine.

L’1° ed il 2 aprile, invece, gli appassionati della scherma, potranno assistere anche alla Prova Interregionale delle tre armi.

Casale sarà capitale dello sport anche a giugno con la prova del campionato italiano di karate, in programma per sabato 10 e domenica 11 giugno.

http://www.vitacasalese.it/category/sport

in ARCA a vercelli da sabato prossimo al 12 di marzo

febbraio 9, 2017 Lascia un commento

Scherma, in vetrina all’Arca foto inedite, divise e medaglie

Da sabato la mostra in occasione del 50° Trofeo Bertinetti

+

Si intitola «A fil di Spada» la mostra che aprirà i battenti all’Arca di San Marco a Vercelli sabato, con taglio del nastro alle 18,30.

In vetrina ci sarà la leggenda della scherma vercellese e i 50 anni del Trofeo Bertinetti.

Ci saranno foto inedite del Generale Marcello Bertinetti, tra l’altro anche valente ginnasta e fondatore della Pro Vercelli calcio, e di suo figlio Franco. Poi di tutti i campioni che hanno reso famoso il nome di Vercelli nella nobile arte della scherma fino ai giorni nostri. In esposizione anche divise, maschere e spade dei primi Novecento, oltre alle medaglie vinte alle Olimpiadi dai campioni di casa.

 

 «E’ stata una bella occasione per regalare alla città immagini di tempi lontani che mai sono state rese pubbliche prima d’ora – racconta Marcello «Cito» Bertinetti-. Una piacevole scoperta anche per noi discendenti. Rivedere il nonno e il papà tirare di spada grazie ai filmati girati in 8 millimetri e riversati in digitale mi ha commosso».
La mostra, ad ingresso gratuito resta aperta da sabato 11 febbraio fino al 12 marzo, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
L’esposizione gode del sostegno del Comune di Vercelli, della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e della Meeting Art. In settimana, su prenotazione, è aperta anche per visite guidate alle scuole.

 

http://www.lastampa.it/2017/02/07/edizioni/vercelli/scherma-in-vetrina-allarca-foto-inedite-divise-e-medaglie-7eq6mfhbUXk9NYLd8InO9L/pagina.html

vercelli eventi della settimana

febbraio 9, 2017 Lascia un commento

Risultati immagini per trofeo bertinetti

50° TROFEO BERTINETTI !

INGRESSO LIBERO GRATUITO

Domenica 12 FEBBRAIO 2017

SQUADRE partecipanti: Italia, Svizzera, Francia e Ungheria

Gara a squadre ed individuale!

 PROGRAMMA:

MATTINA E POMERIGGIO DI DOMENICA 12 ALLA PALESTRA BERTINETTI

SERA DALLE 20:30 AL TEATRO CIVICO PER LE FINALI INDIVIDUALE E A SQUADRE

+

Altri eventi:

Titolo Visite
Dall’11 febbraio al 12 marzo – Mostra “A fil di spada” 23
Dal 14 al 19 febbraio – “Se ami qualcuno…portalo al Museo Leone” 30
18 febbraio – Viotti Festival “Il delizioso, brillante Mozart dei solisti della Camerata Ducale 26
12 febbraio – 50° Trofeo Internazionale di Spada a squadre “Marcello e Franco Bertinetti” 54
16 Febbraio – Marino Magliani in Biblioteca all’Ex-Farmacia 141
10 e 11 febbraio – Spettacolo teatrale “Gran Consiglio” di Tom Corradini all’officina Anacoleti 38
10 febbraio – “4 K VdA, un viaggio, un sogno, di e con Riccardo Meazzi” presso la Basilica S.Andrea 86
11 febbraio – “Gran Galà della Danza”. 131
12 febbraio – Nonni Lettori: il viaggio continua… a caccia di mondi! 156
Fino al 1 aprile – “Arte e benessere: al via il nuovo corso di Pilates” al Museo Tesoro del Duomo 190
Fino al 4 maggio – Stagione primaverile “L’arte si fa sentire” al Museo Borgogna 199
Fino al 20 marzo – Concorso di disegno per bambini e ragazzi organizzato dal Museo Archeologico 290
Fino al 25 marzo 2017 – Passeggiando tra Sacro e Profano. 1039
11 febbraio – “Campagna Amica – Il tipico delle terre dell’acqua” 887

http://www.comune.vercelli.it/cms/it/eventi-e-spettacoli/index.php?Itemid=2

prossimamente

gennaio 28, 2017 Lascia un commento

bistuckadmin-ajax

Stuck,il cane del vicino,in una rara incisione di Modeste degli anni ’60.

cani14716045_10210613091544911_6403798390450387353_n

mercoledi 9 ore 17,30

novembre 7, 2016 Lascia un commento

CULTURA: La storia dell’educazione fisica a Vercelli

StampaHome

Articolo pubblicato il 07/11/2016 alle ore 17:06.

CULTURA: La storia dell'educazione fisica a Vercelli 3

L’avvocato Antonino Ruffino con la giovane relatrice Deborah Guazzoni
+

Mercoledì 9 novembre ultima conferenza del ciclo annuale dei «Vercellesi Illustri», quest’anno dedicato agli educatori e Istituzioni formative.
«Speriamo che si replichi il successo dei precedenti – chiosa l’avvocato Antonino Ruffino, presidente del sodalizio promotore «Vercelli Viva» – la relatrice è giovane, ho scoperto che deve ancora laurearsi, ma è già una ricercatrice storica di grande valore, e la riprova l’ho avuta quando è venuta a trovarmi nel mio studio… conosceva tutti i libri di storia locale e non che avevo sulla scrivania!».

Al “Piccolo Studio” (ore 17,30) sarà infatti protagonista Deborah Guazzoni, che tratterà il tema «Educazione fisica a Vercelli, dalle origini alla grande guerra».
La giovane vercellese ha già diverse conferenze alle spalle, anche a livello internazionale.
«L’Educazione fisica a Vercelli – spiega la relatrice – è un tema molto interessante, di cui però si è parlato pochissimo finora, invece a mio avviso è un’ottima lente attraverso cui osservare importanti cambiamenti sociali e culturali in città, ad esempio nel processo di crescita dell’identità femminile oppure del passaggio verso il nazionalismo.

Una storia che si intreccia a quella sportiva, ad esempio uno dei propugnatori dell’educazione fisica nelle istituzioni fornative fu Domenico Luppi, fondatore nel 1892 della «Società Ginnastica Pro Vercelli», ci sono altri nomi famosi, ma la mia relazione sarà più centrata sull’aspetto formativo vero e proprio, non sull’associazionismo sportivo che pure è un argomento molto importante.

Presenterò anche inediti dall’archivio storico centrale di Roma».
In occasione della presentazione della conferenza l’avvocato Ruffino ha anticipato quelli che saranno i temi delle quattro conferenze del 2017, mentre quelle del 2016 sono già in fase di revisione per la pubblicazione del volume di “atti”.
«Il tema sarà “Scrittori, storici e letterati” le figure che prenderemo in esame sono il Professor Treves ed Ettore Ara, che fu anche fine poeta in piemontese, fra i letterati, mentre gli storico saranno i Faccio, padre e figlio e il Mandelli. Abbiamo già scelto anche i relatori che saranno, in ordine: Giusy Baldissone, che tutti conosciamo, Albina Malerba, direttrice del prestigioso «Centro Studi Piemontesi» che raccoglie la summa della nostra cultura regionale, lo storico vercellese Giorgio Tibaldeschi e Gian Mario Ferraris di Borgosesia.
Ma prima della fine dell’anno «Vercelli Viva» ha in serbo anche altre sorprese.

Nota Il Piccolo studio si trova in Sant’Andrea

http://www.notiziaoggivercelli.it/pages/culturastoria-delleducazione-fisicavercelli-2661.html

papà… se venivi vincevo

ottobre 11, 2016 Lascia un commento

gipivc-chatillon

un editore in erba

Mi sono molte volte domandato se i miei trascorsi sportivi da ragazzo ahimè abbastanza deludenti non siano stati colpa di mio padre che non si presentava affatto ai bordi del campo degli incontri ai quali partecipavo.

Ero in realtà una schiappa,e privilegiavo il partecipare al vincere.

Comunque sia andata mio padre non ne voleva sapere di farsi vedere e col senno di poi temo di dovere dire che abbia fatto bene.

O almeno così appare da questo resoconto.

+

Papà invadenti, l’allenatore se ne va: “Certi genitori sono fuori controllo”

Il tecnico dei Giovanissimi dell’Atletico Torino secondo in classifica, contro i padri.
Paolino Pulici, bandiera del Torino, adesso nel settore giovanile: “La squadra ideale sarebbe quella di orfani”
+
 Il campo dei Giovanissimi 2002 dell’Atletico Torino
11/10/2016
PAOLO ACCOSSATO
TORINO

Paolino Pulici, ieri bandiera del Torino e oggi tecnico del settore giovanile della lombarda Tritium, a due passi dalla sua Roncello, dice spesso che la squadra ideale da allenare è quella di orfani. Provocazione o paradosso, la realtà dei fatti nelle squadre giovanili di Torino, e non soltanto, è quella di genitori a bordo campo sempre più invadenti, spesso maleducati, qualche volta eccessivi nelle loro pressanti richieste di far giocare il figlio o di sceglierne addirittura il ruolo.

 

Il malcostume si è allargato, soprattutto negli ultimi anni, e qualche volta nelle società si abbozza, altre ci si indigna, in alcuni casi si cerca di mediare. Ma fino ad un certo punto. Fino a quando qualcuno non prende la situazione di petto e sceglie la via drastica. Andrea Cornelli, tecnico dei Giovanissimi 2002 dell’Atletico Torino, ha detto basta e si è dimesso per le continue discussioni con i genitori dei ragazzi del suo gruppo che, a suo dire, volevano entrare nelle questioni tecniche di una squadra fresca vincitrice del Superoscar di categoria e seconda in campionato: «Non mi sentivo più libero di fare le mie scelte, è venuta meno la serenità.

Ci sono state accese discussioni perché alcuni genitori pretendevano in maniera brusca che il loro figlio giocasse sempre e si intromettevano anche sul ruolo: un padre deve spronare il ragazzo a dare il meglio, non lamentarsi delegittimando l’allenatore. Il rispetto e l’educazione vengono prima di tutto: ho voluto dare un segnale forte perché questa non è una situazione circoscritta ma assai diffusa. Non ho alcun problema con la società ma con gli eccessi ormai fuori controllo di alcuni papà».

In effetti quello che è accaduto all’Atletico poteva succedere in tante società del Piemonte: «Il fenomeno si sta allargando a macchia d’olio – ammette Carlo Pesce, ds del Lascaris – ed è peggiorato. Ho allenato per tanti anni e fino a qualche decennio fa non conoscevamo quasi i genitori: oggi ci sono i papà intelligenti che rispettano i ruoli, altri che vanno decisamente fuori dal seminato con pretese gestionali e che vogliono intromettersi nel lavoro dei tecnici, a tutto danno del bambino.

La società deve essere forte, prendere anche misure drastiche se la presenza di alcuni genitori è di danno all’ambiente». Al Borgaro, consci del problema come in molte altre società, hanno affisso un cartello a pochi metri dal campo: «Cari genitori, ricordate che l’allenatore ha il compito di allenare, l’arbitro di arbitrare, il bambino di giocare. Il vostro compito è quello di incitare la squadra, quindi non pensate ai consigli tecnici. Divertitevi anche voi».

http://www.lastampa.it/2016/10/11/cronaca/pap-invadenti-lallenatore-se-ne-va-certi-genitori-sono-fuori-controllo-EvgWxO4hFlrr9WxTjlMD1H/pagina.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: