Home > Uncategorized > tedio estivo

tedio estivo

Risultati immagini per van gogh il seminatore

Veduta di Arles con iris, 1888,Vincent van Gogh

+

Sempre quei pioppi immoti,quel sorriso

stanco dei campi,quel pallor del cielo,

quel sol che batte ardente sul mio viso

e tutto immerge nell’afoso velo.

Quanto m’opprime,o Dio,quanto m’è inviso!

Effluvi nuovi,tepide aure anelo,

gli incanti d’un ignoto paradiso,

anche l’asprezza del iemale gelo.

Ma se percuoterà più crudo il vento

le gote ne l’autunno desolato,

o se le bianche falde capricciose

cadran nel verno su l’umane cose,

o se ritornerà l’april beato,

più non dirò: qual tedio in cuor mi sento?

(Mario Torres)

Annunci
  1. Nikolaj
    agosto 8, 2017 alle 3:01 pm

    Se Van Gogh lo avesse previsto…Ah, si sarebbe compiaciuto nel riconoscere in Jean Modeste un suo valido erede ed allievo

    Mi piace

    • agosto 8, 2017 alle 3:48 pm

      Bravo,avevo nostalgia di una qualche parola di conforto in questa landa mezza desolata dove a volte è dura per i pensionati di sapere far passare il tempo.Ciao e grazie.GP

      Mi piace

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: