Home > Uncategorized > il pescatore

il pescatore

Papà amava andare a pesca e mio cugino don Gonzalo,qui in alto in fotografia, residente oramai da una vita in Spagna ai bei tempi di studente arrivava in estate da Torino e si fermava presso gli zii accompagnando papà lungo il fiume Sesia.

Quanti ricordi…

Bene.

Già che ho un lettore,dò ancora fiato alle trombe con una poesia del genitore.

+

Il pescatore

Gli corre innanzi con un dolce canto

il fiume che conforta il bosco e il prato

e par un crespo azzurro lì buttato

tra un raso verde e un lanoso manto.

La canna tesa in mano,il cielo accanto,

su l’argin ritto,par pietrificato.

Nel nudo tronco mostra del soldato

i solchi aperti pel dovere santo.

Ei tace e pensa: quante volte ancora

batterà l’onda contro questo masso

e sosterò qui,lieto dell’aurora,

e tornerò in casa,a vespro,lasso?

O forse è questa l’ultima mia ora

e quel che fui dirà domani un sasso?

+

Mario Torres

 

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: