Home > Uncategorized > siriani in grecia: per una volta belle notizie

siriani in grecia: per una volta belle notizie

Livadhia Tilos (Foto wikipedia)

Cosa voglia dire aiutare un migrante a casa sua non lo so.Bisognerebbe prima di tutto metterlo in condizione di poter mangiare e bere e o ben mandi soldi a tutto spiano che non si sono meritati e quindi li diseduchi oppure monti in loco delle attività industriali che si tirerebbero appresso le critiche dei nostri sindacati che si sono visti scappare per ragioni di costo un sacco di imprese nostrane lasciandoci dei buchi occupazionali.

Diverso è quanto è successo in Grecia dove alcuni migranti siriani sono (forse) più preparati dei greci locali e fanno comodo come residenti per ragioni differenti.

Ve lo racconto perchè mi sembra interessante.

I profughi siriani che trovano accoglienza su di un’isola che nel corso del tempo si è svuotata per l’emigrazione dei suoi cittadini propongono una nuova opportunità che il sindaco non ha perso tempo a identificare.

Quella di vedere aumentare di numero i residenti ed avere quindi più mezzi finanziari non appena la gente insediatasi si troverà un lavoro. Lavoro che può nascere in parte grazie alle strutture già esistenti tipo la pastorizia ed altro nuovo che si crea grazie ad una immigrazione di persone che sono più qualificate di esperienze lavorative rispetto a quelle dei residenti i quali tagliati fuori come sono stati dalle rotte ricche hanno avuto ben poco di novità da proporre come prova la forte emigrazione verso le città più importanti o addirittura altri paesi.

Non dimentichiamoci che i siriani sono mediamente studiati e parlano le lingue.

Tilos è un isolotto fuori dalle classiche mete turistiche importanti,ha solo più 800 abitanti dai 2500 che aveva e non è distante da Rodi nel Dodecanneso,e a sentire dalle interviste pare che l’accoglienza sia fraterna anche perchè i siriani scampati alla guerra fanno comodo come si sente dire anche dal sindaco che non l’ha fatta lunga a dargli a tutti quanti una residenza.

Spererà di essere rieletta anche grazie agli immigranti siriani con cui stanno mettendo su un’azienda di latticini.

Vediamo nel video in basso della BBC alcune cameriere all’hotel che rifanno i letti e commentano la situazione,la sindachessa che racconta come tutti i nuovi residenti vadano a scuola di greco,un fornaio che ha trovato subito lavoro,una signora di qualche ONLUS che racconta il programma di sviluppo nei latticini con i rifugiati e un bambino alla chitarra,tutti contenti della nuova sistemazione e pieni di speranza per l’avvenire.

Auguri.

Il testo dei dialoghi del video è scritto in inglese.

Bibliografia

(https://en.wikipedia.org/wiki/Tilos …ed altri)

The Greek island where Syrian refugees are welcome

The 800-strong community on the small Greek island Tilos have made 50 refugees feel at home.

New arrivals are being given accommodation and residency, as long as they work and integrate.

  • 12 Jul 2017
  • From the sectionEurope

VIDEO

http://www.bbc.com/news/av/world-europe-40586229/the-greek-island-where-syrian-refugees-are-welcome

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: