Home > Uncategorized > per saperne di più sulle usanze altrui

per saperne di più sulle usanze altrui

Non oso pensare a chi si trova sotto al sole e senza forze con lo stomaco vuoto nel canale di Sicilia su di un barcone in difficoltà…

Come finisce il mese di Ramadan – di Chiara Reid

Torna la luna, Ramadan finito

I saggi in India hanno avvistato il primo spicchio di luna crescente e hanno dato via all’Eid

lunedì 26/06/17 09:07 – ultimo aggiornamento: lunedì 26/06/17 09:07

+

Il Ramadan dipende dalle fasi lunari o – più precisamente –  dell’osservazione a vista della luna crescente (hilal). Questo fatto ha due conseguenze. La prima è che il Ramadan può iniziare e finire in date diverse da paese a paese.

La seconda è che ogni anno il Ramadan inizia 11 giorni prima dell’anno precedente. Ci sono anni in cui viene celebrato in inverno, quando le giornate sono più corte (e dunque anche il digiuno).

In questo periodo storico nel nostro emisfero il Ramadan cade d’estate e stare senza mangiare e bere per 18 ore con 45 gradi diventa difficile. Lo sanno bene i musulmani in India che hanno appena attraversato uno dei mesi maggiormente surriscaldati.

A decidere se il primo spicchio di luna sia visibile, in India, sono i saggi dell’Ilal committee, il gruppo di Imam della luna, per così dire. Da mezzo secolo sono basati alla moschea Fathepuri nella vecchia Delhi. Certo con il cielo inquinato e umido della capitale nei giorni a ridosso del monsone, non è facile avvistare l’astro ad occhi nudo come prescrivono le scritture. Il comitato allora chiede ai fedeli di varie parti dell’India di telefonare quando avvistano la luna, e dopo un certo numero di telefonate da posti diversi, l’imam capo Shashi Imam di Delhi decide di dichiarare finito il Ramadan e l’inizio della festività dell’Eid.

Non appena la popolazione della parte antica della capitale apprende che il mese di digiuno e preghiera sta per terminare, si riversa nelle strade. Le leccornie a disposizione compensano dei sacrifici sostenuti. Da succulenti kebab a fragranti pani cotti nel forno tandoor, dagli immancabili datteri ai dolci preparati apposta per questa occasione, i fedeli fanno la fila. I meno abbienti si siedono per terra davanti ai ristoranti e sanno che verranno diligentemente sfamati. Le capre forse non sanno che saranno immolate.

Tutti sono contenti di non dover affrontare un ultimo giorno di digiuno. C’era la possibilità che siccome la luna non era visibile ad occhio nudo a Delhi, come l’anno scorso l’Imam dichiarasse l’Eid un giorno più tardi. Ma non questa volta. Che festa sia!

Chiara Reid

Video su:

http://www.rsi.ch/news/

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: