Home > Attualità,curiosità e costume, informazione, storia moderna, Uncategorized > single,se in paradiso o in purgatorio non si sa

single,se in paradiso o in purgatorio non si sa

+

I Single nel mondo

Sapere in quali aree del mondo sono presenti più single, o al contrario più gente sposata, è un fattore di interesse per molti. Forse anche per te.

Forse anche tu sai che oggi nei paesi del nord Europa si rimane single sempre più a lungo, si arriva al matrimonio sempre più tardi, o non ci si arriva affatto, e si fanno sempre meno figli. Ciò sta portando ad un invecchiamento costante della popolazione. Generalmente vengono additate come cause principali la mancanza di denaro, la crisi economica, l’aumento dei prezzi, la disoccupazione. Rivolgendo lo sguardo alla situazione mondiale si nota però che è soprattutto nelle nazioni più progredite, quelle nelle quali i diritti di tutti sono tutelati e non si hanno limitatezze finanziarie, che le percentuali di single sono molto alte in ogni fascia d’età. Quindi, anche se non si può dire che l’insicurezza economica o la miseria rappresentino un incentivo ad impegnarsi nella costruzione di una nucleo familiare, è altrettanto vero che, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il benessere e la prosperità di per sé non rappresentano uno stimolo nella direzione della creazione di rapporti stabili e strutturati come quelli di un nucleo familiare.

In pressoché tutte le culture la pratica del matrimonio é caratterizzata dalla subordinazione della moglie al marito, spesso dovuta alla dipendenza economica della donna nei confronti dell’uomo. Per converso, oggi un numero sempre crescente di donne sta acquisendo l’indipendenza economica, così come esiste un numero sempre crescente di donne che si rifiuta di dipendere da un marito ed in molti casi preferisce vivere un rapporto libero da vincoli coniugali, come simbolo del conseguito affrancamento. Un caso tipico è quello nipponico. In Giappone è avvenuto un fenomeno epocale di trasformazione del modo di pensare e di comportarsi della donna. Giovani ragazze giapponesi dichiarano che, per essere felici, un marito non solo non serve più, ma è anzi spesso un ostacolo. Meglio libere che maritate è dunque il loro assunto. Libere di lavorare, guadagnare, spendere e di uscire con le amiche, anziché restare a casa con il marito e la suocera. Libere di mangiare al ristorante anziché cucinare, di fare carriera piuttosto che stare a casa ad allevare figli limitandosi al lavoro di casalinga.
Il matrimonio è sempre stata la tappa finale della vita di una donna, ma chi ha studiato e viaggiato, in molti casi non lo desidera più.

Quali sono i paesi con più single? Sono la Giamaica, Dominica e Grenada ad avere le percentuali più alte di celibi e nubili tra i propri cittadini. Nella fascia d’età compresa tra 25 e 29 anni quasi il 90% dei maschi e circa l’80% delle femmine sono single. Con tassi molto alti anche Barbados, Svezia, Irlanda e Slovenia.

In generale comunque è nei grossi centri urbani, specialmente quelli appartenenti a nazioni industrializzate, che si rimane single più a lungo e questo fa presagire che in futuro sarà proprio nelle metropoli che la percentuale degli scapoli e delle nubili crescerà maggiormente, portando cambiamenti anche a livello economico. È già possibile scorgere i primi segnali di questa evoluzione epocale, come la comparsa nei supermercati dei cibi monodose, o la presenza nella piazza immobiliare di costruzioni monofamiliari (i cosiddetti monolocali e loft), sempre più richiesti e quindi sempre più costosi. Un esempio lampante relativo al mercato sviluppatosi specificamente per i single è quello di Alexandria, area metropolitana della città di Washington (USA), dove ben il 47 per cento della popolazione è composta da scapoli e nubili. Nonostante l’esistenza di grossi centri urbani ad alta concentrazione di single come quella di Washington o di New York, gli Stati Uniti d’America non sono una nazione nella quale si rimane da soli per parecchio tempo. Infatti, anche in virtù della tradizione protestante cui gli Stati Uniti si ispirano e mantengono fedeli, l’istituzione matrimoniale è ancora molto sentita e la conseguenza di ciò è che ci si sposa anche molto giovani.

Le nazioni dove la percentuali di single è più bassa sono quelle africane come Malawi, Mozambico, Ciad e Mali. Ma anche Nepal, India e Bangladesh sono povere di single. Sono tutti Stati in cui il matrimonio è visto come una tradizione necessaria e dove esso viene celebrato in giovane età. In questo tipo di paesi, per trovare persone single, bisogna guardare a fasce d’età più giovani rispetto a quelle a cui si è abituati in Italia.

Questo argomento viene trattato approfonditamente nel libro “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre” (collegamento a sezione ebook) che per accontentare sia i lettori che le lettrici, contiene due mappe: la mappa mondiale degli uomini single e la mappa mondiale delle donne single. Sono stati presi in considerazione esclusivamente i dati relativi a uomini e donne non sposati e che non lo sono mai stati prima. Sono state quindi escluse le persone divorziate e quelle vedove. Dalle due mappe è possibile capire in quali paesi è presente la concentrazione maggiore di single, uomini e donne.

http://www.ilmioeden.it/i-single-nel-mondo/

+

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: