Archivio

Archive for febbraio 22, 2017

parsimoniosi ma solo sulla carta

febbraio 22, 2017 Lascia un commento

Volevano fare bella figura dinanzi agli elettori ed ai paesi limitrofi tra cui ci siamo anche noi ma sono cascati su di una buccia di banana e in più gli tocca anche di pagare i danni.

Uno dice guarda alla Grecia come sono stati furbi…e l’altro dirà di guardare a Salisburgo che ne hanno da insegnare,niente da dire,quando l’esempio arriva dall’alto c’è poi da attendersi di tutto compreso il credere alle statistiche con legittimo sospetto.

 

Il Parlamento austriaco, a Vienna (keystone)

Conti truccati in Austria

La Commissione UE impone il pagamento di 30 milioni per aver taroccato le statistiche sulle spese pubbliche

mercoledì 22/02/17 13:40 – ultimo aggiornamento: mercoledì 22/02/17 13:43

Una multa da quasi 30 milioni di euro è stata comminata all’Austria per aver truccato le statistiche sui conti pubblici. È la decisione proposta dal Consiglio e adottata oggi dalla Commissione UE dopo aver riscontrato una “grave negligenza” da parte del Governo del Land di Salisburgo, che ha “determinato un’errata rappresentazione dei dati statistici del 2012 e del 2013 relativi al disavanzo e al debito dell’Austria, comunicati a Eurostat per il periodo 2008-2012”.

L’ammenda, di 29,8 milioni di euro, è stata imposta in base alle regole introdotte dopo lo scandalo dei conti truccati di Atene, che portarono allo scoppio della crisi greca. I dati relativi al debito e al disavanzo dell’Austria sono stati corretti nell’aprile 2014 e successivamente pubblicati senza riserve da Eurostat.

ATS/M. Ang.

http://www.rsi.ch/news/mondo/Conti-truccati-in-Austria-8757997.html

CORRELATI

come lavorare sino ai 100 anni

febbraio 22, 2017 Lascia un commento

101641723-bm3zlp3cuaajz_l-1910x1000

Charlie Munger (in mezzo) tra Bill Gates di Microsoft a sin. e Warren Buffett a destra

+

Charlie Munger il vice di Warren Buffett (…dal 1959) ne ha fatti 93 di anni ed in una recente dichiarazione ha affermato di essersi addolcito nel suo giudizio su Trump che non era il suo candidato.

Non ha torto su tutto… è il suo pensiero odierno dopo averlo qualificato un anno fa non eleggibile moralmente perchè possedeva delle case da gioco.

Questa idea gli è nata dal fatto che Trump non ha toccato la sicurezza sociale ed è quindi da lodare nonostante i Repubblicani avessero in mente di modificarla.

In breve aggiunge che bisogna pensar bene sino a quando non c’è di che pensare male e che se poi non è un tipo che la pensi come noi dobbiamo affrontare la situazione pensando che nessuno è eterno.

Charlie è invece contrario alle manifestazioni della gioventù che si scaglia per strada contro Trump e boicotta le società che hanno a che fare con il Presidente.

“Non è il mio stile,ed in generale non sono d’accordo coi giovani che si agitano e cercano di cambiare il mondo solo perchè la sanno lunga.Credo che i giovani debbano imparare di più e buttarne via… di meno (quando ne hanno…).”

https://finance.yahoo.com/news/charlie-munger-ive-mellowed-on-trump-and-hes-not-wrong-on-everything-132536555.html

+

Quando sei in pensione non metterti a lutto…c’è ancora un sacco di cose che puoi fare.

Puoi studiare per affrontare nuovi traguardi o prendere un lavoro part time da coloro presso i quali lavoravi o trasformare un hobby in un’attività redditizia che ti faccia guadagnare.Sempre che tu abbia voglia di farlo.

On the Money 3

The new retirement  Friday, 17 Feb 2017 | 12:00 AM ET | 02:06

Perhaps the best time to change up your career is when you’re near its end.

Close to one in five individuals aged 65 and over continues to punch the clock every day, according to the Pew Research Center. Meanwhile, more than half of Americans ages 50 to 64 are working and not retired, according to data from the Associated Press-NORC Center for Public Affairs Research.

Indeed, older employees may continue working because they need to strengthen their finances.

But 9-to-5 doesn’t have to be a grind — if you plan for it, said Kerry Hannon, author of “Getting the Job You Want After 50 for Dummies.”

“If there’s a kind of work that you want to move toward when you retire,” she said, “it’s important to give yourself time to try things out, get the skills and do the job first to see if it’s something that will catch you on fire.”

Redefining retirement

There’s no denying that a longer career will keep you from tapping your retirement accounts and will extend your access to workplace health benefits.

Hannon, however, said there are psychological benefits for older Americans who continue to live a 9-to-5 life.

“People go into mourning when they retire,” she said. “Your whole identity is caught up in who you are and what you did. Continuing to work provides social benefits, including feeling relevant,” Hannon added.

The next phase of your career doesn’t have to be a reprise of your current gig, either. Rather, you can see how your current experience will transition to a different field.

“You’re not reinventing yourself, you’re redeploying,” she said. “Maybe you’re taking what you’re good at and redeploying into a new arena.”

Some employers offer workers flexible retirement options to keep their older employees on board.

 

A cashier counts a customers money as she works the register inside a Home Depot in Somerville, Massachusetts.

JB Reed | Bloomberg | Getty Images
A cashier counts a customers money as she works the register inside a Home Depot in Somerville, Massachusetts.

Five-year horizon

Hannon recommends that you give yourself a five-year time horizon before you make the leap into your next career adventure.

That is, if you want to retire to a new job at 65, start thinking about how to do it when you’re 60.

“People go into mourning when they retire. Your whole identity is caught up in who you are and what you did.”-Kerry Hannon, author of “Getting the Job You Want After 50 for Dummies.”

The five-year window is critical, because it’ll give you time to test out your new career direction, be it through volunteering or converting a hobby into a stream of income.

The extra time will also give you the bandwidth to take a class and refresh your skills, if your next career calls for it, Hannon said.

Five steps to your next calling

Revamping your retirement doesn’t happen overnight. Here are the first steps you can take toward finding your encore career, according to Hannon:

Do some soul-searching: Think deeply about the abilities you’ve acquired during your career and how you might be able to use them in your new gig. Do you really want to turn a hobby into your full-time obsession? You should also think about how many hours you want to work. A gig as a consultant might give you more flexibility.

Do a test-drive: Volunteer or moonlight in your new job before you make the leap from your current gig.

Network: Get back in touch with your alumni and industry groups and see what kind of work is available. Find people who are already doing the job you’d like to do, and ask them how they prepared themselves.

Research: As you burnish your resume, do your homework on the web. Patina Solutions, HourlyNerd and Upwork connect professionals with companies in search of expertise. Find a post that will let your years of experience shine.

Clean up your finances: You’ll feel less constrained during your job search if you don’t have large debts hanging over your head. Use your five-year horizon to aggressively pay down credit card balances and reduce housing expenses.

“When you move to these secondary jobs, you have the liberty to be nimble and try jobs you wouldn’t have been able to do before retirement because the salary wasn’t up to par,” Hannon said.

“Debt is a dream killer; financial fitness is really important,” she said.

+

http://www.cnbc.com/2017/02/17/if-youre-over-55-take-this-job-and-love-it.html?__source=yahoo%7Cfinance%7Cheadline%7Cheadline%7Cstory&par=yahoo&doc=104290182&yptr=yahoo

trovare lavoro quando hai i capelli bianchi

febbraio 22, 2017 Lascia un commento

Non è sicuro riservato a tutti di trovare un impiego quando hai passato i 50 e peggio ancora i 60…ma può essere anche solo una questione di paga o del cognome che porti.Per non dire del curriculum.

La moglie era stufa di trovarselo per casa a sonnecchiare e gli continuava a dire…Nicholas cercati un lavoro,datti da fare che sei ancora giovane ed hai lasciato un buon ricordo.

L’hanno sistemato.

Nuova carica per Nicolas Sarkozy (keystone)

Sarkozy non più disoccupato

L’ex presidente francese accede al CdA della multinazionale alberghiera Accor Hotels

mercoledì 22/02/17 03:19 – ultimo aggiornamento: mercoledì 22/02/17 06:46

L’ex capo dell’Eliseo Nicolas Sarkozy entra nel consiglio di amministrazione del gruppo alberghiero francese Accor Hotels, che gestisce circa 4’000 strutture in tutto il mondo, Svizzera compresa, coi marchi Novotel, Sofitel, Ibis e Mercure.

La missione dell’ex Presidente sarà di “accompagnare la visione internazionale del gruppo”, come indicato dalla stessa multinazionale. Sarkozy, eliminato a fine novembre già al primo turno delle primarie repubblicane per le imminenti elezioni presidenziali, è stato ora nominato all’unanimità come amministratore indipendente. Andrà a dirigere un comitato strategico per lo sviluppo di 20 catene alberghiere.

TXT/AlAn

http://www.rsi.ch/news/mondo/Sarkozy-non-pi%C3%B9-disoccupato-8756401.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: