i nostri son diversi

Certe soperchierie maciste sono tipiche del nord Europa e da noi non succederebbe di processare l’imputato ma bensì di coinvolgere la parte lesa e di farla apparire come adescatrice.Quello forse sì.

La procuratrice pubblica Chiara Borelli (©Tipress)

“Sette anni di carcere”

È la pena richiesta per il 46enne turista del sesso a processo a Lugano

lunedì 13/02/17 17:35 – ultimo aggiornamento: lunedì 13/02/17 20:02

Sette anni di carcere: è la pena richiesta dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli per il 46enne ticinese a processo a Lugano per ripetuti atti sessuali con ragazze minorenni nelle Filippine.

L’uomo, reo confesso, è il primo turista del sesso imputato in Ticino. Dalle indagini è emerso che ha effettuato 13 viaggi per un totale di 17 appuntamenti. In sette occasioni le vittime avevano tra i 12 e i 14 anni. I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2010 e la fine del 2015.

La difesa ha chiesto un massimo di 36 mesi di detenzione. La sentenza è attesa per domani.

Quot/Red. MM/SP

Dal Quotidiano:

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: