una corrispondenza da berlino

chi sono

Il vercellese Marco Cuzzotti da Berlino
+
Blog
Käthe Kollwitz a Berlino

Un monumento di Berlino che impressiona per semplicità ed efficacia nel sentimento che intende trasmettere è la scultura sistemata all´interno della classicista Neue Wache, l´edificio adibito a memoriale per le vittime delle dittature, lungo la strada Unter den Linden, la più battuta dai turisti.

Si tratta di un ingrandimento di un´opera di Käthe Kollwitz, un artista notissima nella Berlino della prima metà del Novecento e ancora adesso in tutta la Germania; molto meno in Italia. Una visita a Berlino può essere un´opportunità per conoscere la sua vicenda umana e le sue opere, specchio di quegli anni travagliati.

La statua sulla Unter den Linden
Käthe Kollwitz nasce a Koenigsberg nel 1867 apprendendo i primi insegnamenti artistici da un incisore di rame, che la avvicina all’uso delle arti applicate.
Si trasferisce a Berlino nel 1885 e comincia a studiare arte con Karl-Stauffer-Bern, insieme a Max Klinger sua grande fonte d´ispirazione soprattutto per la tecnica (acquaforte) e le tematiche realistiche.

I primi riconoscimenti li ottenne con serie di litografie e xilografie. Alla scultura si dedicò invece in prevalenza nella fase finale della sua vita.

I temi da lei trattati, legati alle sue radicate idee socialiste e progressiste, sono il rifiuto della guerra (dramma che la toccò personalmente visto che suo figlio cadde nella Prima Guerra Mondiale), la rappresentazione delle condizioni umane di povertà, miseria e più in generale la denuncia sociale.

Vivendo nel popolare quartiere Prenzlauer Berg – all´epoca uno dei più poveri e sovrappopolati della città – aveva una visione quotidiana di questa realtà, anche semplicemente osservando la clientela dell´ambulatorio del marito, un medico.

Una volta a Berlino, per conoscere meglio quest’artista, non si può prescindere dal fare visita al museo a lei dedicato nel quartiere di Charlottenburg.

Il museo dedicato a Käthe KollwitzStrutturato su quattro piani, contiene una collezione permanente di lavori dell’artista: il piano terra funge da breve introduzione alla Berlino dell’epoca, indispensabile alla comprensione del contesto. Nel museo sono esposte circa duecento opere tra incisioni, manifesti e sculture. Il museo è arricchito da una bellissima macchina da stampa litografica originale ed è ricco di eventi culturali dedicati all’artista, mostre temporanee e approfondimenti utili a tenerne viva la memoria.

Altra testimonianza che la ricorda a Berlino è la piazza a lei dedicata, appunto Kollowitzplatz. Lì ci sono una targa che ricorda dove viveva e una statua a lei dedicata, situata al centro dei giardinetti. Un consiglio: andateci di sabato, quando si svolge il mercato; è un´ottima occasione per farsi un´idea della vita quotidiana a Berlino.

Volete visitare i luoghi legati alla Kollwitz a Berlino? Mettetevi in contatto con me per una vista guidata in italiano.

Indirizzo: Fasanenstr. 24, 10719 Berlino.
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 11 alle 18.
Prezzi: intero 7 euro; ridotto 4 euro. Gratis fino a 18 anni.
Come arrivarci: metro U1 (fermata Uhlandstrasse). Bus M29, 109, 110, x10 (fermata Uhlandstrasse).

+
Marco lo trovate sul sito:
Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: