prima i nostri

Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.

(Mark Twain)

+

2003-4-1024x936

Te la dò io la casa…

(Thomas Hart Benton,pittore nord americano)

 

San Basilio, il razzismo e le falsità sulle case popolari.

Tiene banco sui giornali la storia di San Basilio, quartiere della periferia romana dove un gruppo di italiani è insorto, a suon di slogan razzisti, contro una famiglia marocchina che, legittimamente, era stata indicata per un alloggio nel quartiere e poi ha dovuto rinunciare, viste le proteste.

Ne parla Roberto Saviano in prima pagina su Repubblica lanciando un appello al sindaco Raggi perché la reazione del primo cittadino rispetto a quanto accaduto a San Basilio – “una vergogna per Roma e per i romani”, le parole del sindaco – non rimanga solo sulla carta. Non si lasci spazio a criminalità e agli estremismi di destra, la richiesta di Saviano, che ricorda come quest’ultima abbia cavalcato la protesta al grido di “prima gli italiani”.

E intanto su Avvenire Guido Piran, segretario generale del Sicet, il sindacato inquilini della Cisl, spiega che il problema delle case popolari non sono gli immigrati ma gli abusivi: “Se guardiamo agli immigrati presenti negli alloggi pubblici delle nostre città, – spiega Piran – non raggiungiamo il 5% del totale”.

Daniel Reichel twitter @dreichelmoked

(8 dicembre 2016)

http://moked.it/blog/2016/12/08/aleppo-lultima-battaglia/

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: