trump se l’è giocata bene

NEW YORK, NY - APRIL 21: Republican presidential candidate Donald Trump stands with his wife Melania Trump (center left) and from right: Eric Trump, Ivanka Trump, Donald Trump Jr. and Tiffany Trump. In the front row are Kai Trump and Donald Trump III, children of Donald Trump Jr. on April 21, 2016 in New York City. The family appeaed at an NBC Town Hall at the Today Show. (Photo by Spencer Platt/Getty Images)

(Photo by Spencer Platt/Getty Images)

 

Trump è un personaggio che merita rispetto anche se la sua fortuna pare sia legata più a Las Vegas che non agli Hamptons appena fuori Nuova York dove vanno gli snobboni che se la tirano da aristocratici.Non penso neppure un attimo che sia un lupo mannaro ne un razzista altrimenti non si sarebbe sposato prima con una signorina cecoslovacca (Ivana) ne poi con Melania che è slovena,e di belle ragazze non ne mancano negli States ma di intelligenti forse sì.E sapere scegliere nel mazzo a volte è fortuna e a volte abilità.Ha un genero che è ebreo e palazzinaro con tre nipotini pure ebrei, figli di Ivanka.

Sicuro che ce la metterà tutta per essere il presidente di tutti gli americani come dice lui ma soprattutto aggiungiamo noi di coloro che giocano di preferenza a golf sui campi che lui ha costruito e gestisce non trascurando quanti frequentano Las Vegas perchè non è che da Presidente chiuda l’azienda,ci sarà qualcun altro in famiglia che la manderà avanti senza correre il rischio come in Italia di sentire parlare di conflitto di interessi semplicemente perchè al contrario di Berlusconi che fondando un nuovo partito si era messo quasi tutti in contro,lui invece può contare su Camera e Senato dalla sua.

Il che non è poco.

Che a parole poi voglia scimmiottare Reagan che era un outsider della politica sono belle frasi ma non dimentichiamo che Reagan aveva già dimostrato da governatore della California che ci sapeva fare,si era fatto esperienza come si suol dire.

Ora non è detto che la mancanza di esperienza sia un handicap e lo ha dimostrato suonando la Clinton che era stata segretario di stato con alterne fortune non ultima quella di non essere simpatica al grande pubblico ma per fare grande un presidente bisogna che anche l’ambiente esterno presenti dei casi molto difficili da superare come possono essere le guerre ed un’economia in affanno fatti questi che non vorremmo vedere per un pò.

Auguriamogli quindi che i fatti facciano di lui un presidente anche solo mediocre ma tranquillo e pacifico in un mandato da trascorrere che sia altrettanto solo mediocre in eventi negativi e sereno per il resto.

parents-2283

Donald con i genitori

La madre scozzese abituata alle intemperie dell’Isola di Lewis nelle Ebridi orientali lo avrà tirato su da buon cristiano,rigido in religione come tanti scozzesi che possono essere osservanti al punto di non muovere un dito la domenica per santificare la festività e questo non è poi tutto male se applicato anche agli USA dove la tecnologia ha stravolto il senso delle cose mettendo tutti quanti sotto stress.Il fatto che il ragazzo sia stato un poco discolo non fa una grinza.I genitori visto l’andazzo l’hanno ficcato in un collegio militare e la disciplina l’ha imparata per davvero e a forza..

Eccoli in visita parenti in collegio con il nostro Donald in uniforme

visita-parenti-image

1-628efce260632a9ad90185741d8be51b

Il suocero di Donald….con la figlia Melania attuale signora Trump

La moglie lavora e fa gioielli e si è creata i propri spazi ma visto come se l’è cavata nella vita attraversando ambienti dove in molte ci cascano per non rialzarsi più dimostra di essere una donna di buonsenso nata anche lei nel ceto più o meno medio come succede a tutti noi.Nella vicina Slovenia.

I democratici sono sempre propensi al cambiamento ma molte volte anche quando non ce n’è bisogno, e le loro novità da intellettuali possono cadere anche in frantumi presto perchè la teoria non sempre si accompagna con la praticità richiesta dai fatti della vita,i repubblicani sono dei conservatori e forse dopo due cicli di democratici al comando era ora di cambiare il capitano.

Dove porterà la barca non lo sappiamo in anticipo ne conosciamo il suo staff,forse la porterà in Texas dove hanno sede la più parte delle aziende petrolifere che di questi tempi soffrono a mantenere l’occupazione stabile e in più hanno una frontiera molto lunga con il Messico paese questo visto come ladro di impieghi dalla manodopera statunitense grazie alle svalutazioni ed ai salari inferiori di cui se ne approfittano molte imprese nordamericane che vi hanno posto impianti di fabbricazione.

I votanti di Trump sono anche loro,gli operai ed i capireparto in tuta,coloro che temono di perdere i posti di lavoro,che non sono ne razzisti ne leghisti ma che chiedono pane e un lavoro dignitoso,cioè benessere per se e le loro famiglie.

Quindi penso che il lavoro sarà la priorità di Trump il cui nonno era un immigrato tedesco che aveva partecipato alla corsa all’oro dello Yukon ed aveva aperto ristoranti ed hotels mentre la madre fu immigrante essendo nata e cresciuta in Scozia in un posto molto bello solo oggi…ma abbastanza desolante dove tutti facevano ai suoi tempi il pescatore o erano figli di pescatori e di tessitori di Harris tweed.

Vi sembra questo un curriculum di destra estrema come certa stampa lo ha rappresentato?

Ne dubito.

 

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: