Home > Attualità,curiosità e costume, Benessere e salute, Donne, informazione, News e notizie dal mondo, Uncategorized > da donna a donne : tumore al seno fate la mammografia!

da donna a donne : tumore al seno fate la mammografia!

scint4

Sheryl Crow

Se sapete l’inglese vi invito a leggere l’intervista in forma integrale perchè lo merita.

Il sito è citato in basso,noi oltre a non sapere di medicina abbiamo uno spazio ridotto ma il tema è una cosa seria.

Avere un tumore al seno non è solo da donne e ne parlo perchè anche a mio padre successe quando aveva circa 61 anni in un periodo nel quale io mi apprestavo ad andare militare e mia sorella studiava ancora e per lui che era stato forzatamente pensionato non era un periodo felice.

Era preoccupato per l’avvenire.

Io invece pensavo se era giusto avere lavorato una vita e non godersi neppure un giorno di pensione perchè erano tempi nei quali un tumore non lasciava molte aspettative di vita e me ne accorsi frequentando l’ospedale dove trovavo anche delle conoscenti che colpite dallo stesso male speravano,ma purtroppo… solo quello.

C’era già la chemioterapia ma eravamo ai primordi e conversando con delle povere signore non c’era che da addolorarsi.

A mio padre andò bene,il chirurgo era un amico,e fatti gli esami del caso mi disse che avrebbe tagliato e lo spolpò dal capezzolo sino all’ascella ma estetica a parte lo ripulì del male, e mio padre sopravvisse.

Un giorno in auto mi sentivo cantare Zucchero in duetto con una cantante di lingua inglese e scoprii a Sheryl Crow.

Oggi con youtube puoi farti un’enciclopedia musicale in fretta e mi piacque il genere che questa cantante presentava,di lì passai a wikipedia quella USA che ti racconta un sacco di pettegolezzi e poi leggi di qua e leggi di là e ti fai un’idea di con che personaggio hai a che fare.

Sono anni che leggo di lei e pare alla classica persona casa lavoro e famiglia tradizionale degli stati del sud,dove nasce buona musica e nascono anche persone ammirevoli.

a12747349_1125836217438813_2808165738607098961_o

Sheryl Crow in una foto di archivio

Si è fatta da sola anche nel senso che è pure compositrice e dopo essersi diplomata in musica se ne andò da ragazza a Los Angeles dove era ubicata l’industria discografica iniziando come insegnante di scuola per poi raggiungere vette di vendita e di successo non da poco,sbattendosi.

Come succede quando devi girarti gli USA in tour su di un camper con la band suonando ogni dove come fanno i cantanti americani in un paese grande.

A 44 anni racconta che fu colpita da un tumore al seno.

Ed ora parla lei…ed io traduco ma purtroppo devo stringere trascurando molte parti dell’intervista:

“Dopo la diagnosi ho cambiato vita ma l’ho fatto sul serio mollando tutto ciò che mi assorbiva delle energie e che non mi era indispensabile.

Tipo prendermi cura di tutto come fanno le donne ed evitando di caricarmi di pressione sui risultati della mia carriera e di quelli delle mie relazioni personali.

Durante il primo anno di terapia mi domandai cosa mi mancava e riempii il vuoto allevando uno dopo l’altro due bambini presi in adozione (da single) che lei descrive come un viaggio emozionante sino ad oggi.

E parlando della malattia dice che per togliersi la paura ne discute in pubblico e suggerisce alle donne americane di non evitare di fare gli esami come invece succede per mancanza di copertura assicurativa o per menefreghismo.

Un sacco di donne che sono madri si sentono troppo occupate o non ci pensano,mentre le statistiche confermano che una prevenzione anticipata è la migliore cura per venirne fuori.

E di fare la mammografia nei tempi prescritti dai medici anche in 3D come è disponibile negli USA.Non so se pure lo è in Italia.

Non pensavo di essere una candidata al tumore al seno perchè facevo una vita sana,ma visto come vanno le cose penso che meno stress una si carica addosso e meglio stia nonostante esistano grane e dispiaceri come divorzi,lutti in famiglia,problemi con l’affitto da pagare o trovare un posto di lavoro.

Ecco le sue 3 raccomandazioni per stare un pò tranquille:

1. Trovate il tempo per staccare la spina.

“Trovo che avere la TV accesa tutto il giorno, avere un telefono continuamente collegato con e-mail e testi e social media e tutta quella roba è una distrazione che crea una sorta di stress di cui siamo completamente ignari.

Voglio dire, saliamo in ascensore e non facciamo più caso nemmeno  al genere umano che è lì e che sta salendo con noi. “

“[Lo stare al telefono] ti perde – ti rende non disponibile a nessuno e ti deconcentra dai piccoli momenti di vita con i nostri figli ‘

Ecco, questo è una cosa che vorrei dire ai genitori -Mettete via i telefoni , anche quando siete fuori con gli amici, ma soprattutto quando siete attorno ai vostri figli. “

2. Meditate.

“Meditare è una gran cosa.

Non necessariamente entrando in TM [meditazione trascendentale], ma anche solo stando seduti in silenzio cercando di riposare il cervello,10 minuti al giorno,è prezioso per le persone della nostra generazione, e sicuramente per i giovani.

Sedersi per mettersi tranquilli e scaricare parte del messaggiare che è divenuta una costante. “

3. Usate il tempo per voi.

“Quello che vorrei dire ad una mia me stessa più giovane di me oggi è, di essere più egoista per quanto riguarda la nostra vita, e di non essere così duri con noi stessi.

L’altra cosa che vorrei dire è che l’amore non è necessariamente una realizzazione.L’amore non è qualcosa che guadagni o che ti arriva perchè sei meritevole di amore, e questo indipendentemente da chi tu sia.

Questa è una lezione che ti toccherà imparare più e più volte “.

+

http://sherylcrownews.com/news2016/AUG/blogher2.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: