tra l’incudine e il martello

Succede in Grecia e forse non solo lì.

Già detto e ripetuto.

I campi per rifugiati sono l’obbiettivo per le gangs mafiose che vedono i migranti intrappolati come preda per le loro attività indirizzate verso la prostituzione,traffico di droga e contrabbando di esseri umani quando non per essere arruolati tra i tanti gruppi terroristi.

Quando arrivano in un campo non fanno più notizia ed il mondo è come se si fosse dimenticato di loro ma se non si fa nulla per migliorare le loro condizioni di vita e per permettergli di occupare il tempo in un’altra maniera non c’è scampo.

Vivono come animali in tende sotto il sole cocente.

Questo che segue è il punto di vista odierno come appare secondo il giornale inglese The Guardian che lasciamo da tradurre ai nostri lettori.

Il titolo è:

Refugees in Greek camps targeted by mafia gangs

Aid workers warn of imminent disaster as centres become breeding ground for terrorism, human trafficking and violence.
3426

In attesa di essere registrati sull’isola greca di Lesbos.

Refugees and migrants wait to be registered at the refugee camp near the village of Moria, on the Greek island of Lesbos. Photograph: Alkis Konstantinidis/Reuters

L’articolo è al seguente indirizzo web:

https://www.theguardian.com/world/2016/aug/20/refugees-greek-camps-targeted-mafia-gangs

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: