elezioni usa,borse e soldi

2bdd09550fa4acba414bf095062fc2f1

La signora Clinton ha un programma economico che Wall Street definisce così: nuove tasse,più regole e poche buone idee.

Ottimo direi,pare a quello che noialtri italiani abbiamo sentito dire per decenni o mi sbaglio?

Non lo so,tutti ci sbagliamo.

Trump non so come ma ha liquidato la borsa americana dicendo che si tratta di un sacco di balle o di bolle speculative e che in pratica si salva solo il mattone di cui fa parte anch’egli e la sua troupe.

Cosa ti aspettavi da un immobiliarista che ha fatto soldi a palate soprattutto a Las Vegas?

Temo non sia vero che li ha fatti solo nel Nevada ma fa uguale, tanto è una campagna elettorale basata sulle balle a chi ne conta di più e riesce ugualmente a fare centro.

L’America elettorale è uno show e volta dopo volta abbiamo sentito dire che i candidati rappresentavano il meno peggio della piazza,mentre i calibri che contano agiscono dietro le quinte.

E allora show per show io voto Trump che pare a un leghista della prima ora quella lega nella quale tanti italiani avevano creduto e che si erano identificati nel modello riformista.E ora non più.

La signora Clinton sfodera il suo sorriso e la sua umiltà che non credo abbia e punta ad essere la prima donna che raggiunge la vetta della politica nord americana facendo leva ovviamente sulla fratellanza femminile,ma gli americani che badano al sodo donne comprese non so se ci cascheranno.

Soldi per soldi è da tempo che non affronto l’argomento dopo essere caduto nell’errore di credere che il Brexit avrebbe depresso i mercati mobiliari.

Non è stato così,non c’è stata nessuna correzione al ribasso e la borsa continua a salire anche se poco alla volta e premiando le aziende che generano più utili,castigando gli altri.

Se guardo a quanto ha detto uno del mestiere come lo è Bill Gross non ci sono soldi da fare nelle obbligazioni,alle azioni bisogna guardare selettivi,e se volete puntare a qualche cosa fatelo con beni materiali come oro,terreni e case.

arton38726-72460

A me piace andare per la mia strada e coi tassi così come sono resto del parere che una correzione deve arrivare prima delle elezioni di novembre e che i prezzi delle aziende del petrolio con affini restano enormemente sottovalutati salvo per i pochi che hanno saputo manovrare in anticipo prevedendo il bagno che c’è stato.

Questo non vuole dire che il prezzo del petrolio salga.

Ma dato che si usa lavorare anche sull’efficienza di un’industria vedo che molte petrolifere fanno denaro vendendo assets,cioè terreni da trivellazione,ai propri concorrenti e che chi è molto indebitato ha saputo a tassi migliori prendere dei soldi in banca per pagare gli obbligazionisti che ricevevano una cedola più alta riscattando il tutto.

E quindi hanno un carico debitorio più leggero.

Per oggi mi fermo.

Chi vuole trova due articoli di cui uno è già stato trattato in italiano e che riguarda appunto Bill Gross.

L’altro fresco di uscita che riguarda la signora Clinton è in inglese.

Buona lettura.

Clinton’s economic plan: New taxes, more rules and a few good ideas

http://finance.yahoo.com/news/clinton-economic-plan-lots-taxes-000000691.html

Bill Gross: scappate dall’azionario. Tutto su oro, terreni e case

https://www.forexinfo.it/Bill-Gross-scappate-dall-azionario

L’originale in inglese era:

‘I don’t like bonds, I don’t like most stocks’: Bill Gross

http://finance.yahoo.com/news/bill-gross-favors-real-assets-115838853.html

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: