i comaschi si interrogano sul samaritano

Samaritan

il buon samaritano…

Il povero nero con le dovute eccezioni ha ascoltato anche lui lo stesso vangelo che chissà quante volte abbiamo ascoltato noi anche se bisogna dirlo in molti casi il nostro nero è di un’altra religione ed è stato solo informato dai suoi colleghi cristiani su quanto hanno insegnato del vangelo riguardo la maniera di pensare di noialtri europei.

Pare che abbia capito in forma diretta o indiretta che da noi il povero è trattato bene e che viene aiutato.

Per cui poco a poco cresce nella sua mente il desiderio di vivere un pò meglio e di aspirare ad emigrare a casa nostra nonostante tutte le difficoltà che un simile trasferimento possa comportare.

In fondo anche a casa sua è un poveraccio ed in più senza alcuna tutela per cui si dice se devo stare male tanto vale che lo faccia dove il povero l’aiutano e non lo ammazzano in una qualche guerra come succede a casa sua.

Non dico che tutti oggi vadano ancora in chiesa con la frequenza di una volta ma la maggioranza lo ha fatto e si è anche fatta tramite le parole di Gesù e soci una cultura sul povero e sul ricco e sulle tante buone azioni che noi possiamo fare per guadagnarci il paradiso.

Nessuna obiezione sul momento.Uno ascolta in silenzio e se ne va dopo la benedizione convinto di avere ottemperato al precetto.Quanto è entrato in un orecchio al volo ne è uscito dall’altro.

La realtà è un pò diversa e pare dare ragione a chi pensa che sono tutte storie che andavano bene solo in teoria,infatti oggi quando siamo invece confrontati con la storia vera che riguarda il povero il quale rischia anche la pelle pur di venire da noi per essere aiutato ecco che all’improvviso noi volgiamo la testa da un’altra parte per non vederlo o perchè non sappiamo cosa fare o perchè non vogliamo condividere con lui la minima seccatura pur di saperlo accontentato.

Finchè erano solo prediche dal pulpito tutto bene.

Poi anche il parroco italiano (con le dovute eccezioni) quando si presenta la dura realtà se ne lava le mani non diversamente da come fece Ponzio Pilato dinanzi a nostro Signore.

Immaginati la sorpresa di chi ha viaggiato illudendosi che da noi il vangelo lo mettessero in pratica davvero ed ora vede che così non è.

Da una parte gli verrebbe voglia di tirare il collo al suo missionario o all’amico cristiano del suo stesso villaggio i quali gliel’hanno raccontata… ma non giusta.

Sono musulmano,ho una dignità,dice al poliziotto italiano che secondo lui si comporta da razzista.

Questo viaggio oltre ai rischi mi è costato un’enormità.

E lo stesso gli capita alle altre frontiere europee dove sulla faccia gli dicono pari pari di ritornare quando le cose saranno diverse perchè oggi è tutto pieno e non c’è più posto anche se ciò non è vero.

A casa mia me ne dormivo in una capanna ma non sul pavimento di una stazione ferroviaria,facevo i miei bisogni nel fosso,mangiavo poco ma avevo quella libertà che qui da voi non mi lasciate.

Mi avete raccontato un sacco di balle sull’aiutare il povero e sul farmi cristiano ed ora che lo sono diventato non mi guardate in faccia.

Ma allora siete venuti in Africa solo a contarmi delle balle per spremermi quella piccola elemosina che si fa da noi in chiesa o per mettermi alla macina in catene.

Hey tu stai tranquillo.Da noi non ci sono mai i soldi,le situazioni sono sempre difficili e la colpa è degli altri…quindi siamo giustificati nel non fare nulla o giù di lì.

Ma dieci tende da campo militari o della protezione civile non si potevano trovare dietro l’angolo?

Boh…

Oltre 400 persone bivaccano vicino alla stazione (ansa)

Como, “situazione difficile”

Sono le parole di Mario Lucini, sindaco della città confrontata con l’arrivo di sempre più migranti

lunedì 08/08/16 18:08 – ultimo aggiornamento: lunedì 08/08/16 20:31

CORRELATI
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: