Home > Economia, News e notizie dal mondo, Uncategorized > gli effetti della primavera araba: vacanze sì ma dove?

gli effetti della primavera araba: vacanze sì ma dove?

Il giorno dopo (reuters)

Attacco, 36 morti a Istanbul

E’ di pochi giorni fa…

Ankara chiede scusa a Mosca

Presidente e primo ministro turchi tendono una mano a Putin per chiudere la vertenza legata all’abbattimento di un caccia russo

martedì 28/06/16 11:07 – ultimo aggiornamento: martedì 28/06/16 12:46

La Turchia ha chiesto scusa alla Russia per l’abbattimento di un jet militare,evento accaduto tempo fa quando gli animi erano esacerbati dalla guerra in Siria.

http://www.rsi.ch/news/mondo/Ankara-chiede-scusa-a-Mosca-7675460.html

Finita la crisi israelo-turca

L’accordo sarà firmato martedì. Lo hanno confermato i premier dei due paesi

La Turchia ha fatto pace con Israele per i fatti di Gaza di sei anni fa.

http://www.rsi.ch/news/mondo/Finita-la-crisi-israelo-turca-7671941.html

Per sapere come mai questo cambio di atteggiamento proprio ora ci sembra di capire che clienti son clienti e senza turismo anche dalla Russia e da Israele le cose si metterebbero ben male o meglio dire ben peggio.Le cose infatti non vanno propriamente bene.

Basta leggere più in basso:

Mercati e vie commerciali sono fra i luoghi più a rischio   (keystone)

Turchia snobbata dai turisti

L’attentato all’aeroporto non è il primo dell’anno, prenotazioni in picchiata – Hotelplan non ha clienti sul posto

mercoledì 29/06/16 12:39 – ultimo aggiornamento: mercoledì 29/06/16 12:41

Non abbiamo clienti a Istanbul in questo momento, le prossime partenze sono previste per la prossima settimana”: così ai microfoni della RSI la portavoce per il Ticino di Hotelplan, Gaby Malacrida. I dati ticinesi ed elvetici confermano la perdita di attrattiva del settore turistico turco: quello di martedì sera è il più grave ma non il primo attentato dall’inizio dell’anno e Ankara lamenta la perdita di milioni di visitatori. Hotelplan registra un regresso delle prenotazioni del 70% rispetto al 2015 e anche l’offerta è già stata adeguata al ribasso.

Il Dipartimento federale degli affari esteri per ora non sconsiglia la destinazione, ma raccomanda di evitare raduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo. Il rischio di attacchi, si ricorda, “esiste in qualsiasi momento in tutto il paese” e la prudenza è quindi d’obbligo soprattutto in luoghi molto frequentati, come centri e vie commerciali, mercati e trasporti pubblici. Riguardo all’attentato allo scalo Atatürk, si consiglia di seguire i consigli delle autorità locali e di restare in contatto con il proprio operatore.

CSI/pon

http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Turchia-snobbata-dai-turisti-7680002.html

+

Ma puntuale arriva anche il boicottaggio violento di chi non è d’accordo sulle mosse del Governo:

http://www.rsi.ch/news/mondo/Attacco-36-morti-a-Istanbul-7679177.html

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: