da una tradizione all’altra

2805984047

Il Santo Sepolcro a Gerusalemme

Sabato scorso al tramonto si è appena conclusa la Pasqua ebraica che celebra la fine della schiavitù in Egitto,paese alquanto discusso anche oggi,ed ecco che la domenica si celebra la Pasqua ortodossa.

A Gerusalemme non è da oggi che si respira un’aria mistica e come a Napoli con San Gennaro anche in Israele si ripetono i miracoli.A tutti i nostri lettori ortodossi l’augurio di passare una Buona Pasqua.

Fuoco Santo a Gerusalemme

Il “miracolo” della Pasqua ortodossa si è ripetuto nel Santo Sepolcro tra l’emozione dei fedeli

sabato 30/04/16 17:47 – ultimo aggiornamento: sabato 30/04/16 18:42

Tra grida di gioia e lo stupore dei fedeli cristiani ortodossi si è ripetuto nel sabato santo il “miracolo” della discesa del Fuoco Santo, o Fuoco Sacro, nella tomba che aveva ospitato il corpo di Cristo a Gerusalemme. È un fenomeno che si ripete da secoli e che rende affascinante la Pasqua ortodossa nella città santa. Si svolge alla presenza di migliaia di fedeli cristiani, palestinesi e di molti altri paesi del mondo. Persone che oggi, sin dalle prime luci del giorno, hanno affollato le stradine strette della città antica di Gerusalemme e la Basilica del Santo Sepolcro.

L’onore e, più di tutto, il privilegio di celebrare la cerimonia è spettato come sempre al Patriarca greco-ortodosso che è entrato nel Sepolcro con le candele spente e ha pregato davanti alla Tomba. In precedenza la chiesa era stata ispezionata in ogni angolo e l’Edicola sigillata con una speciale mistura di miele e cera, per escludere la presenza di qualsiasi cosa che potesse innescare del fuoco.

Dopo le preghiere, tra inni di devozione, sul marmo che ricopre la lastra del Sepolcro sono apparse all’improvviso delle perline luminose. Il Patriarca ha raccolto queste gocce di fuoco con l’ovatta, quindi ha acceso le candele e in pochi attimi una fiamma dalla luce particolare – e che per diversi minuti non brucia – si è propagata nella chiesa dando vita ad una atmosfera di forte suggestione.

Grande la commozione tra i presenti, molti dei quali in lacrime si sono inginocchiati in preghiera. Gruppi di giovani fedeli, portando il fuoco anche all’esterno della chiesa, hanno acclamato a gran voce la “supremazia” della chiesa greco ortodossa grazie al ripetersi del “miracolo”.

Michele Giorgio

http://www.rsi.ch/news/mondo/Fuoco-Santo-a-Gerusalemme-7271453.html

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: