l’angolo della posta

post-office-illustration-white-background-37439855

+

E’ arrivata una lettera da un mio amico che è stata pubblicata sul giornale la Provincia di Como,la pubblichiamo anche noi.

Però e lo dico,chiamo al telefono l’amico e gli domando ma non avevi una buona notizia da passarmi invece di una brutta?

Nel senso che a me che ho 70 anni non era ancora venuto in mente di scegliere un’insalata da un prezzo e battere il numero invece che corrisponde ad un’altra,di qualità e prezzo inferiori, facendo conto sulle cassiere del supermercato che a causa della coda non controllano se il contenuto delle verdure scelte col sistema “fai da te” corrisponde effettivamente alla merce imbustata e fatturata dal cliente.

Dico che si tratta di una notizia brutta perchè qualcuno che mi legge e non ci aveva pensato prima,forse adesso dirà che per lui è una notizia buona se gli viene in mente di scimmiottare i clienti comaschi cercando di fregare anche lui il supermercato.

Questo secondo il mio parere è il limite di una certa informazione.

Sicuro che quanto il mio amico riporta è tratto dal vero.Ma se nessuno ne era al corrente era più un danno o un favore fatto alla società?

La corruzione in Italia

L’ultimo scandalo Sanità alla Regione Lombardia ci conferma la nostra posizione fra i Paesi del terzo o quarto mondo per quanto riguarda la corruzione. Eppure il nostro presidente Mattarella tempo fa parlando e lamentando appunto quella nostra  non certo invidiabile posizione  aggiungeva  però un dato interessante:  sono moltissimi anche  i  casi di corruzione che  vengono scoperti . Ecco, ci sono molte statistiche  sulla corruzione percepita , ci manca l’impossibile statistica sulla proporzione fra la percepita e l’individuata…
Di fatto molti casi di corruzione vengono alla luce perchè in Italia , quando c’è di mezzo una torta da mangiare (appalti pubblici) , tutti ne vogliono una fetta, per cui, se qualcuno rimane escluso, ecco che nelle Procure arriva il così detto ‘Esposto anonimo’.  E  dispiace aggiungere  che purtroppo, oltre ai grandi scandali suddetti, ce ne sono  una cifra incalcolabile di piccoli come le false dichiarazioni per non pagare l’asilo nido, i falsi invalidi, ecc .ecc.  L’ultimo caso che ho visto mi ha fatto molto dispiacere : al Supermercato ove faccio la spesa, prima ci si presentava alle casse  con frutta e verdura pesata e prezzata da noi clienti, ora invece questa operazione viene compiuta da un addetto del Supermercato; purtroppo troppa gente prezzava l’insalata di Chioggia ma inseriva nel sacchetto il ‘tardivo di Treviso’ da 6 euro al Kg.
 
Il Don Abbondio dei Promessi Sposi diceva: ” Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo  può dare” E così, purtroppo, è anche per l’etica, in Italia non è abbondante.  Che fare dunque? Come gli Stati Uniti ,cioè mandare in galera chi trasgredisce. Da noi la popolazione carceraria è poco più di 50 mila persone e si tende addirittura a non alzarla depenalizzando certi reati, negli USA ci sono 2,4 milioni in carcere e 4,6 milioni soggetti a forme di correzione alternativa. Non esiste alternativa.
Se si continua a commettere reati di corruzione nonostante la ‘primavera’ di Mani Pulite degli anni ’90  vuol dire che chi commette quel reato sa di non percepire tanta riprovazione pubblica e condanna anche se viene pescato.
V.T.

+

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: