Home > Arte-estro-genio-sport, Attualità,curiosità e costume, Cultura, Donne, Uncategorized > per il uichend una nuova lettura in arrivo da beatrice

per il uichend una nuova lettura in arrivo da beatrice

ben-ev

+

Ben Vautier – leggersi leggendo

“non esiste limite all’arte, perché non c’è né inizio né fine, né dentro, né fuori, né vuoto, né pieno né tempo, né spazio… il limite dell’arte è l’artista che lo decide..”

12715628_10153933835323584_1064442678000433657_n

Ho iniziato citando una famosissima canzone di Mina perché l’arte di Vautier è fatta di parole. Bianco su nero, nero su bianco – con soli due colori tutto si compie.

Un giorno Georges Braque disse che occorre avere sempre due idee, una per distruggere l’altra e mi viene da pensare che quella di Vautier sia come una poetica dell’attrito e della riflessione. L’artista intuisce che la parola è il fulcro della propria ricerca artistica; un’idea che si fa parola ma anche dubbio e riflessione. Una poetica in cui le parole ci spingono per un attimo a pensare riuscendo a rendere importante qualsiasi azione “banale” e consueta come la scrittura. Una poetica in cui le metafore, le frasi, gli aforismi – forse apparentemente senza senso – ci spingono a dubitare delle nostre certezze che in un attimo possono diventare cenere; facendoci capire che tutto è capovolgimento.
E quindi ecco che Ben Vautier ci appare oggi come un “enfant  terrible” ma, come dice Max Ernst, “l’art est un jeu d’enfant”.

“Regardez moi, cela suffit”… e non posso fare a meno di pensare a Milan Kundera che, nella sua Insostenibile Leggerezza dell’Essere, disse che tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci guardi.
Chi riuscirebbe a vivere senza essere osservato? L’osservazione è attenzione, cura, rispetto: tutto ciò che merita un’opera d’arte. 

Dire perché le parole di questo artista mi affascinano è difficile, parlare di emozioni è difficile e anzi, sono del parere che sull’arte, a volte, non si possa dire assolutamente nulla. A maggior ragione se, come in questo caso, è l’opera d’arte stessa a parlarci. Nelle migliori delle ipotesi, tutto ciò che viene aggiunto non è altro che una descrizione, una parafrasi – e la poesia la lascio a chi tocca.

Beatrice Carducci

1-beatrice-4 scatti del 09-08-15 alle 15.02 #10

non perdetevi inoltre il momento poesia di Beatrice dedicato questa settimana a Giosuè Carducci su:

https://beatricecarducci.wordpress.com/2016/02/17/momento-poesia-giosue-carducci/

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: