c’è troppo contante

Gioielli nascosti nella fodera della giacca

Invece di chiudere le frontiere diceva una signora in un programma tv svizzero iniziate col chiudere le porte e le finestre di casa,e mi sembra una buona idea.Bisogna imparare dall’America le cose che servono e non quelle inutili, continuava.

Una di queste è come si usano le carte di credito o di debito, di plastica.

Da noi e lo facciamo non dico tutti ma ancora in troppi si preferisce avere del contante in borsa così come in casa ed un rapinatore quando entra anche in un esercizio commerciale sa che non se ne andrà a mani vuote salvo incidenti di percorso.

Poi parte e se ne va in frontiera e torna da noi…nella vicina penisola.Perchè a casa loro la mentalità resta la solita,che se c’è un ladro è dei nostri o residente qui da noi.

E’ vero,ma solo in parte perchè in quanto a tipo di furti c’è furto e furto.

Il loro modello bisogna ammetterlo,quando emerge è più su scala industriale mentre il nostro resta ancora artigianale,messo su alla buona.

Viaggio con la refurtiva

Le guardie di confine, durante un controllo su un treno per l’italia, hanno fermato un presunto ladro

venerdì 08/01/16 16:43 – ultimo aggiornamento: venerdì 08/01/16 16:48

Un presunto ladro è stato fermato dalle guardie di confine giovedì sera mentre cercava di lasciare il territorio svizzero in treno.

Nel corso di un normale controllo a bordo di un convoglio per l’Italia le guardie hanno trovato, nascosti nella fodera della giacca di un 23enne cittadino albanese, dei gioielli. L’uomo, residente in Albania, dopo un interrogatorio è stato arrestato dalla polizia cantonale e denunciato al Ministero pubblico per furto, danneggiamento e violazione di domicilio.

sf

http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Viaggio-con-la-refurtiva-6692158.html

+

L’afflusso in massa nei negozi facilita i borseggi (©Ti-Pres)

A Natale attenti ai furti

A Natale non regaliamo disattenzione! Il repentino calare della notte e l’afflusso in massa di persone in negozi e centri commerciali per l’acquisto dei regali favoriscono infatti furti, borseggi e taccheggi da parte dei malviventi.

Per questo motivo anche quest’anno, fino al 24 dicembre, la polizia ticinese mette in atto l’operazione “Prevena 15” per garantire alla popolazione una maggiore presenza sul territorio.

Altro obiettivo dell’operazione: prevenire i furti con scasso nelle abitazioni. In questo particolare periodo dell’anno infatti, il veloce imbrunire, facilita purtroppo questo tipo di reato ed è quindi necessario incrementare la vigilanza, sottolineano le autorità in una nota.

red.MM

Più agenti sul territorio e collaborazione con la popolazione (Tipress)

Parte l’operazione di polizia “Prevena 2015” contro borseggi e scassi

mercoledì 09/12/15 11:06 – ultimo aggiornamento: mercoledì 09/12/15 11:38

http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Meno-furti-con-Prevena-6691195.html

http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/A-Natale-attenti-ai-furti-6554680.html

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: