da le mille e una notte…

  407px-Robida_-_Aladin_page1

la novella di Aladino e la lampada meravigliosa

+

Aladdin

Aladino e Jasmine.. visti da Walt Disney 

+

800px-Lamparina

un’antica lampada indiana..

+

John_Frederick_Lewis, Dunyazad

John Frederick Lewis..(1805-76)+La cameriera col caffè..

+

Più un occidentale si sposta verso oriente per fare affari,più gli tocca di imparare a spese proprie e non è una novità se non per chi non sappia come è fatto l’oriente.

Eravamo a Gerusalemme un tramonto,il sottoscritto ed un frate francescano,dinanzi la porta di Damasco,una di quelle vecchie porte costruite lungo le antiche mura da Solimano il Magnifico nel 1500 e l’anziano frate mi invitò a guardare in direzione del sole al tramonto che creava un gioco di ombre rispecchiandosi sugli edifici,e il frate mi chiede.. cosa vedi..?

Guardando più attentamente tra quei chiaroscuri mi pareva di vedere un castello..o chissà che altro diavolo..mentre in realtà non c’era un bel nulla…salvo delle vecchie case mezzo diroccate.

“..ecco mi fece il frate..quello che vedi è un miraggio.

E di ciò è fatto l’oriente.”

Il miraggio è un’illusione ottica ma basta crederci ed il problema è superato.

Cosa separa noi occidentali dagli orientali è dunque il fatto che noi si creda di vedere anche quello che non c’è,loro lo sanno,ragion per cui in qualsiasi relazione umana con l’orientale usciamo perdenti o quasi.

E’ sempre e solo una questione di tempo,e l’orientale,come dimostrano anche le religioni da loro professate,è paziente.

Noi,no.

L’introduzione è a corollario delle dimissioni del ministro Terzi di Sant’Agata che da esperto diplomatico,ha trattato anche di Afghanistan nell’ambito delle sue mansioni,ha pubblicamente espresso il suo dissenso sulle scelte adottate dal governo riguardo la faccenda dei due marò.

Chi ha avuto dei rapporti di lavoro o di affari con il popolo indiano ne conosce qualità e difetti.

Oggi poi l’India è una potenza non solo per il benessere che ha creato nell’ambito dei suoi confini,si parla di oltre un dieci percento della popolazione in condizione di consumare più che non gli europei di ieri,ma possiede pure un’industria esportatrice e di trasformazione per conto di tante aziende europee.

E’ un mercato di acquisto da una parte ed un mercato di offerta di prodotti a buon mercato per i nostri industriali che approfittano delle qualità di laboriosità indiana e del basso costo della manodopera anche per trasformare in loco.

Ma se trovate un commerciante indiano che spergiuri il vero come il falso,dovete prestare la debita attenzione.

La verità sarà sempre e solo una mezza verità,e non arriverete mai a capo di un bel nulla.

L’oriente oltre che un miraggio pare essere pure misterioso e lo è.

Un diplomatico di carriera conosce l’interlocutore direttamente, o per sentito dire, dai colleghi,è abituato a frequentare persone delle più diverse provenienze,e per mestiere deve pesare le parole che ascolta, prima delle sue. 

Il ministro se aveva adottato una sua linea di condotta ne avrà anche conosciuto i pro come anche i contro,e se aveva deciso per una scelta  avrà avuto un piano in testa su quali potevano essere le contromosse dell’avversario.

Perché tra Italia ed India sia sorta una diatriba di questo genere non lo so.

Ma spremere il borsellino altrui è un’arte,e se ti vedono già ben disposto i termini della questione diventano più lunghi,e non certo per ricevere di meno.

Giustizia,denaro,onore,dignità…non si sa.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: