Home > Attualità,curiosità e costume > BAMBINA RESTA INCINTA A 11 ANNI. IL PAPÀ È IL FIDANZATINO POCO PIÙ GRANDE

BAMBINA RESTA INCINTA A 11 ANNI. IL PAPÀ È IL FIDANZATINO POCO PIÙ GRANDE

Ormai-è terribile dirlo-“queste notizie rischiano di passare inosservate e si leggo con un effetto pari alla lista della spesa”, perchè “ormai” ci stiamo abituando… Qualcuno dice, o forse qualcuno dirà che così va il mondo, e che questi sono i ragazzi di oggi. Ma fra i “ragazzi di ieri e quelli di oggi, cosa è veramente cambiato?”. A chi dare la “colpa”? Al mondo che avanza, alla tecnologia, alla tv, alla voglia di diventare grandi? Ma diventare grandi significa fare sesso? Chi spiega queste cose ai ragazzi? Troppa voglia di protagonismo, di emulare le star del gossip? Chi puo’ dare una spiegazione a tutto questo senza ogni volta infierire sulle famiglie?

Una bambina di origine straniera è rimasta incinta a 11 anni: accade a Lecco e il caso riguarda una bimba residente in provincia. La gravidanza sarebbe il frutto di un amore tra ragazzini, in quanto il papà, per quel poco che si è potuto apprendere, sarebbe un adolescente poco più grande di lei. Il caso della piccola lecchese è all’attenzione del Tribunale dei minori. Attorno alla vicenda è stato elevato un muro di comprensibile e assoluto riserbo.

I ragazzini si amano, è vero, provano sentimenti di una forza tale che i grandi probabilmente piu’ non ricordano, ma si tratta di un sentimento fragile che muore al tempo stesso in cui nasce. Non provate a spiegare questo concetto ad una ragazzina perchè vi odierà… fino a quando non sarà abbastanza grande e matura per capire, ovviamente dopo aver fatto sue le proprie esperienze. Ed intanto il tempo passa ed altri ragazzini continueranno ad amarsi, a scappare di casa, ad odiare i genitori che intralciano il loro senso di libertà… ci siamo passati più o meno tutti… a prescindere dai casi più estremi e disperati. Ci vuole educazione, ci vuole cultura… Una volta nei banchi del ginnasio ci si sedeva solo quando il prof. era entrato in classe, dopo averlo salutato con rispetto, con una sorte di inchino alla “cultura”, oggi…

About these ads
  1. marzo 15, 2012 alle 11:26 am

    egregi signori e signore.. la cultura non è cosa statica sopratutto in momento di fermento di idee e verità…. non vado a disquisire sul bene della cosa ma propongo le scuse alla diffamazione verso certi paesi quali l’india e l’africa…….
    io credo che sia ora d finirla con le farse…. e sia ora di accettare controlli totali a tutto ampo a salvaguardia della vita che va comunque limitata nelle nascite dove è possibile….
    spero che quella mamma abbia l’onore e il convincimento di non aver paura della vergogna dei familiari forse… e che con lei si cominci la strada del diritto vero e della elevetazze delle idee…… senza pensare alla convenienza di qualcuno…
    vi ricordate quando la priorità era il sesso libero a tutti i costi???
    che giustificava anche azioni militari??
    non è passato tanto signori… forse qualche mese!!
    quel bambino lo uccidiamo o lo facciamo vivere?? come ??
    credo che sia ora di ragionare come si deve!
    far sesso è natura…… un bambino che nasce non è mai natura.. o perchè nasce presto o perchè nasce tardi o perchè nasce quando non lo vuoi o perchè devi far carriera o perchè peggio lo vuoi con geni migliori della terra e abortisci il tuo e ti prendi e cloni quelli di manuela fraboni!

  2. maria
    marzo 15, 2012 alle 9:08 pm

    Io la conosco

    • marzo 16, 2012 alle 12:58 am

      sà..che..invece,a me pare di conoscere..lui?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 48 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: